Museo della città Lin Delija – Carlo Cesi

Il museo della città di Lin Delija – Carlo Cesi è uno dei musei della città di Antrodoco.
Il museo ha come obiettivo la tutela, valorizzazione e conservazione del patrimonio in esso contenuto ma si pone anche come luogo di valorizzazione del territorio circostante. Nel museo si svolgono attività di promozione culturale e turistica. Il museo si pone come obiettivo il dialogo tra due pittori protagonisti del territorio e nell’arte sacra.
Carlo Cesi, nato ad Antrodoco nel 1622, si formò come pittore ed orafo a Rieti e completò la sua formazione artistica a Roma diventando uno dei più fedeli allievi di Pietro da Cortona. Fu grande incisore e negli anni ’50 del Seicento pubblicò una serie di incisioni con il titolo ” Galleria nel Palazzo Farnese in Roma dipinta da Annibale Carracci“. Sempre a Roma venne pubblicata postuma una sua incisione molto nota relativa agli affreschi di Guido Reni. Altre sue opere sono presenti all’Accademia di Francia a Roma e nella città di Rieti, mentre ad Antrodoco presso il museo civico è possibile ammirare il Miracolo di un Santo domenicano e quello dell’altro grande pittore a cui è dedicato il museo, Lin Delija.
Quest’ultimo è un pittore albanese nato a Scutari nel 1924. Formatosi all’accademia d’arte di Zagabria, completò il suo percorso a Roma presso l’Accademia delle Belle Arti con, tra gli altri, il pittore Mario Mafai. Dopo aver esposto in alcune delle gallerie italiane più importanti, si trasferì ad Antrodoco, dove radicò la sua attività artistica. Il museo stabilisce un’ideale collegamento tra passato e presente, tra due pittori che hanno tratto tanta inspirazione dal territorio.

CONTATTI
Museo della Città Lin Delija – Carlo Cesi – corso Roma, 9, 02013 Antrodoco (RI)
Tel: 0746.578185
Sito web: www.museoantrodoco.it/

 

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.