Museo della civiltà contadina Valle dell’Aniene di Roviano

Il museo è situato nell’antico e suggestivo borgo di Roviano, nella Valle dell’Aniene.
Il museo è di carattere demoetnoatropologico ed è stato uno dei primi musei di questo tipo ad essere aperto nel Lazio.
Conserva circa duemila reperti relativi alla cultura contadina del territorio, tra attrezzi da lavoro, utensili e oggetti legati alla casa e alla vita domestica, foto degli abitanti del territorio, carteggi, oggetti legati al gioco e all’intrattenimento dei più piccoli. Molto interessante la sezione legata alla religiosità e alle tradizioni e feste culturali del territorio. Pur richiamandosi alla civiltà contadina il museo conserva e valorizza oggetti e ricostruisce ambienti che rappresentano uno spaccato della cultura del territorio.
Il museo conserva beni materiali e immateriali e da qui partono attività di formazione, informazione e culturali in genere volte alla conoscenza e promozione del territorio. La direzione museale si è occupata per anni di un complesso progetto di inventariazione di tutto il materiale custodito, che in molta parte è rappresentato da donazioni spontanee di abitanti.
Il museo è un museo del territorio legato alla Valle dell’Aniene e fa parte di un circuito museale chiamato Medaniene che comprende altri musei dello stesso territorio quali Anticoli Corrado, Arsoli, Cineto Romano, Riofreddo, Roviano, Vallinfreda e Vivaro Romano.
Recentemente è stata inaugurata una sezione archeologica sono soro raccolti i resti degli acquedotti romani che dalla Valle dell’Aniene portavano l’acqua nella città di Roma e gli scavi della vicina Via Sublacensis.
Lungo la via Sublacense è facilmente raggiungibile anche Subiaco dove è visitabile lo splendido Monastero di San Benedetto, per una visita culturale molto interessante.

CONTATTI
Museo della civiltà contadina Valle dell’Aniene – piazza San Giovanni 1, 00027 Roviano (RM)
Tel.: +39.0774.903412 – +39.0774.903023
Facebook: https://www.facebook.com/museoroviano/?locale=it_IT

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.