Museo della Ferrovia della Valle del Liri – MU.FE.LI

 

Il museo della Ferrovia della Valle del Liri è nato il 30 settembre 2017, nel centro storico di Arce.
Lo spazio espositivo propone una grande rappresentazione paesaggistica ferroviaria con molti elementi del tracciato, in particolare riferiti a Arce, Fontana Liri, Arpino, Roccasecca, Pescocanale.
La ferrovia che viene raccontata in questo museo è quella di Roccasecca-Avezzano, attraverso cinque plastici artigianali rappresentanti luoghi della ferrovia. Di particolare rilievo un maestoso plastico di 15 mq rappresenta Arce e la stazione. Il plastico è dotato di un sistema computerizzato con suoni ed effetti sonori e modelli di treni circolanti. Ad impreziosire l’esposizione vi è una parte della collezione di modelli ferroviari del fondatore del museo, Paolo Silvi, e dei video realizzati dall’esperto ferroviario, Renato Cesa de March, fra cui quello della famosa galleria elicoidale di Capistrello.
Il museo offre un’esposizione paesaggistica permanente della Valle del Liri e organizza conferenze e attività, come le visite guidate, volte a promuovere la conoscenza storica e socio-economica di Arce, della ferrovia e della valle del Liri. In questo senso le visite pensate per le scuole includono anche la guida al Museo Etno-Antropologico di Gente di Ciociaria e di Fregellae.
La realizzazione del museo è stata promossa dall’Associazione A Passi Ferrati e rappresenta le stazioni salienti del percorso ferroviario nel dopoguerra.
Il museo racconta anche la storia del territorio con i suoi lanifici, l’industria della carta ad Isola del Liri e le altre città stazioni del percorso ferroviario
In considerazione della forte relazione storica con la ferrovia Ceprano-Roma voluta da Papa Pio IX è partita dal museo un’attività di ricerca sul viaggio papale, finalizzata a mettere in risalto l’espressione del potere temporale sul territorio.

CONTATTI
Museo della Ferrovia della Valle del Liri – MU.FE.LI – via del Milite ignoto c/o Palazzo del comune di Arce, 03032 Arce (FR)
Telefono: 335.7485023
Email: info@apassiferrati.com
Facebook: https://www.facebook.com/apassiferrati
Instagram: https://www.instagram.com/apassiferrati/
Sito web:
 www.apassiferrati.com/

 

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.