Museo dell’Architettura di Antonio da Sangallo il Giovane

Il museo dell’Architettura è dedicato ad Antonio da Sangallo il Giovane ed è ospitato al piano terra della Rocca dei Papi.
Nato a Firenze nel 1484, al secolo Antonio Cordini, l’architetto è stato un artista del Rinascimento e Manierismo italiano. Il museo ripercorre il suo percorso e sviluppo artistico, molto attivo nell’alto Lazio e a Roma, dove attivò collaborazioni con gli altri protagonisti del Rinascimento romano, il Bramante e Raffaello.
Numerosi furono i progetti per il territorio del Patrimonio di San Pietro in Tuscia, più o meno nell’attuale provincia di Viterbo. A Montefiascone edifico la chiesa di S. Maria di Montedoro e restaurò la stessa Rocca dei Papi.
Particolarmente interessante l’attività svolta nella città di Ischia di Castro dove attese ai lavori di ristrutturazione e rifacimento del Palazzo Farnese o Rocca, per volontà della stessa famiglia nobiliare.
Altre sue opere che si possono ammirare nel territorio vicino a Montefiascone sono: Palazzo Farnese a Gradoli, la Chiesa di Sant’Egidio a Cellere, Palazzo Crispo Marsciano ad Orvieto.
Le citiamo perché il museo è un punto di partenza ideale per la visita delle opere del maestro nel viterbese.
Il museo propone una vasta documentazione con fotografie, disegni, calchi in gesso e plastici; il percorso espositivo si apre con una sezione a carattere tematico dove sono presentate le opere romane dell’architetto e prosegue con l’illustrazione delle tecniche da questi adottate.

CONTATTI
Museo dell’Architettura di Antonio da Sangallo il Giovane – piazza Urbano V, 01027 Montefiascone (VT) Tel.: 0761.832060
Email: museosangallo@comune.montefiascone.vt.it
Sito web: simulabo.it/i-musei-del-sistema/museo-dellarchitettura-di-antonio-da-sangallo-il-giovane-montefiascone

 

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.