Museo delle Attività cartarie e della Stampa di Subiaco – MACS

Il Museo delle Attività cartarie e della Stampa di Subiaco è un museo molto particolare che, attraverso la riproduzione di strumenti d’epoca e le istallazioni multimediali, racconta al visitatore la storia della comunicazione scritta e del suo supporto cartaceo.
Il museo si divide dunque in due sezioni: una dedicata alla stampa e una dedicata alla carta.
Furono proprio i monasteri sublacensi ad essere sede della prima tipografia a caratteri mobili d’Italia e nel 1587 papa Sisto V fece impiantare a Subiaco una cartiera che rimase attiva, con alterne vicende, fino all’inizio del nuovo millennio, facendo della cittadina un polo industriale di notevole rilievo.
La sezione dedicata alla carta racconta lo sviluppo di questo strumento e le sue tecniche di produzione prima in epoca medievale, poi nell’età moderna. E’ possibile vedere la ricostruzione in scala di una tina e di una pressa, presenti sul territorio dal X secolo e a seguire il modello di una moderna macchina continua per la produzione della carta.
Nella sezione dedicata alla stampa si possono invece ammirare la ricostruzione in scala di uno scrittorio, un torchio, un compositoio, un modello di officina tipografica e alcune macchine tipografiche moderne, che narrano la storia della stampa dalle origini della scrittura fino all’età contemporanea.
Il museo ha sede al piano terra della Rocca Abbaziale.
Il Museo si inserisce in un percorso più ampio di interesse culturale e storico per la carta, all’interno di Subiaco, che prevede anche la visita del Borgo dei Cartai, un museo con laboratori e corsi in cui è possibile imparare a produrre la carta, e la biblioteca di Santa Scolastica, che custodisce numerosi manoscritti e incunaboli.

CONTATTI
Museo delle Attività cartarie e della Stampa di Subiaco – MACS – piazza Santa Maria della Valle, 00028 Subiaco (RM)
Tel.: 342.1938078
Facebook: https://it-it.facebook.com/macs.subiaco/
Sito web: https://www.roccadisubiaco.it/il-macs/il-museo/

 

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.