Il Museo dell’Energia di Ripi è concepito come un laboratorio didattico, un museo geologico e un museo scientifico insieme. Nasce dal recupero di un antico lavatoio pubblico ed è concepito come un museo interattivo, che consente di azionare exhibit dinamici, per conoscere le diverse forme di energia, e le tematiche ambientali legate alle stesse, attraverso un viaggio tra presente, passato e futuro.
E’ a Ripi infatti che più di centocinquanta anni fa fu scoperto uno dei primi giacimenti petroliferi italiani.
L’origine della miniera è fatta risalire al 1868, in località Le Petroglie, che è possibile visitare con un’escursione che parte direttamente dal museo. La concessione del giacimento è tutt’ora aperta.
Tale particolarità e rarità ha suggerito la realizzazione di questo posto così speciale e suggestivo che consente di approfondire le fonti di energia sfruttate dall’uomo, sin dall’antichità nella società mediterranea: l’energia eolica, dell’acqua o il petrolio. 

CONTATTI
Museo dell’Energia di Ripi – via Meringo Alto, 03027 Ripi (FR)
Tel.: 0775.285160 – 0775.284010
Sito web: www.museoenergiaripi.it/

 

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.