“Tiritalla tiritalla morirà senza assaggialla la pizza col zibibbo calla calla”.

Anticamente a Viterbo quando in tavola veniva servita la pizza con il zibibbo veniva cantata questa filastrocca.

Questo piatto molto povero si preparava con l’avanzo dell’impasto del pane che generalmente veniva preparato una volta a settimana,
Per gli ingredienti occorre la pasta del pane, uva sultanina, olio extravergine di oliva, zucchero e cannella.

Per la preparazione bisogna mischiare la pasta con una buona dose di zibibbo, distenderla su una teglia unta di olio, cospargerla di zucchero e un pizzico di cannella e infine un goccio di olio extravergine di oliva.

In forno a 200 gradi e appena cotta gustarla “calla calla”!

Buon appetito!

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.