Orazio lo celebra nel Natalizio di Mecenate: è il bianco DOC Colli Albani, novello, spumante e superiore, di un bel giallo paglierino e non molto alcolico (10.5°); è l’antico ‘Albano’, apprezzato nelle mense patrizie dell’età imperiale e dagli artisti del ‘Grand Tour’ dell’800.
Insomma, in alto i calici colmi di un buon vino Colli Albani DOC!

La presenza della viticoltura nella zona di Albano risale all’epoca romana, quando venivano destinate le terre più idonee a vigneto. Il segreto e la scelta sta nel fatto che il suolo dell’antico vulcano laziale, posto a sud di Roma, rende le viti eccezionali e di conseguenza il loro vino. Le più importanti ville situate nei dintorni di Roma, nell’area dei Colli Albani, corrispondente ai Castelli Romani di oggi, possedevano infatti grandi spazi dedicati alla conservazione del vino.

Nei corso dei secoli la viticoltura ha mantenuto il ruolo più importante nell’economia agricola del territorio, contribuendo in modo significativo allo sviluppo sociale ed economico dell’area. Grazie alla sua peculiarità, numerosi sono i riconoscimenti che ha ricevuto, e continua a ottenere, il vino DOC Colli Albani.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Il Menù di San Giuseppe alla Festa del Papà

Per la Festa del Papà abbiamo in serbo una sorpresa. Non solo i bignè ma un intero Menù di San Giuseppe alla scoperta delle tradizioni culinarie del Lazio.