Antichi sentieri e una natura incontaminata in una terra antica, quella ciociara, più antica di quanto si pensi, lo raccontano i ritrovamenti archeologici risalenti a più di 800.000 anni fa! È una terra ricca di fascino e di secolari tradizioni. Un territorio che custodisce dei veri gioielli artistici, dalle certose alle abbazie, agli importanti siti archeologici, i borghi medievali, le sue città ricche di storia, rocche, castelli, grotte e verdi itinerari immersi nella natura. Tutto questo si sposa con i sapori genuini di una tradizione enogastronomica semplice, ricca e generosa.

Ma noi saremo a cavallo. E sceglieremo un percorso adatto al nostro splendido destriero che ci condurrà alla scoperta di questa meravigliosa terra laziale partendo quindi, dal Lago di Canterno, raggiungendo gli Altipiani di Arcinazzo e chiudendo con le terme di Fiuggi.

Al galoppo!

Il Lago di Canterno è lo specchio d’acqua della Ciociaria. L’airone cenerino, quello rosso, la gallinella d’acqua, le querce e i cerri. La natura sarà la vostra compagna di viaggio! Pur trovandosi nelle vicinanze di trafficate strade provinciali, il Lago di Canterno è riuscito a mantenere intatta tutta la sua atmosfera, per questa ragione il vostro galoppo sarà all’insegna del relax!
C’è chi ha conferito al lago l’appellativo di Lago Fantasma dovuto all’instabilità delle sue acque che periodicamente scomparivano. Questa “instabilità” continua a manifestarsi anche oggi, seppure in una maniera meno scenografica rispetto al passato ma ancora molto suggestiva. Basta osservare l’alberello solitario che si erge dalle sue acque. Nei periodi di piena appare sommerso e in quelli di secca ne fuoriesce interamente: è lui il testimone involontario del Lago Fantasma di Canterno.
Anche il vostro cavallo apprezzerà molto questa meta!

Dal lago agli altipiani, quelli di Arcinazzo.
Respirate a pieni polmoni, siamo nella “Svizzera italiana”, molto amata e frequentata addirittura dalla Hepburn, ma non è l’unica vip a passar di qui… e in molti casi a farci casa! Gli Altipiani di Arcinazzo si trovano nel cuore di un’area che offre molte attrazioni ambientali e culturali. Ma noi siamo sempre a cavallo, godiamoci per ora la natura che questo luogo incantato ci offre!
Siamo circondati dai Monti Affilani e dai Monti Ernici. Siamo tra le Valli del Sacco e dell’Alto Aniene. I Monti Scalambra e Altuino svettano eleganti con le loro cime. Le acque del fiume Aniene, le più buone e salubri dell’antichità, lambiscono questa terra.
Cavalchiamo e cavalchiamo, fino a quando il nostro compagno non vorrà fermarsi!

Siamo arrivati a Fiuggi.
Salutiamo il nostro amico che ci ha tenuto compagnia galoppando fino a qui e immergiamoci nelle storiche e affascinanti acque termali.
Avevamo iniziato all’insegna del relax il nostro viaggio, ebbene nello stesso modo lo termineremo, rilassandoci nelle terme della Ciociaria!

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in un'atmosfera mistica, immerso una natura selvaggia, troviamo Farfa, due sillabe, un piccolo borgo, un grande nome che le viene dal fiume che scorre vicino, il Farfarus di Ovidio, il Fabaris di...

La bella Viterbo e la magia del suo “Villaggio di Natale”

Si immagini il grande orologio dipinto su Torre dei Priori a Viterbo, affacciato su Piazza del Plebiscito, con i suoi numeri arabi, lentamente scandire le ore, i giorni, i mesi … E’ trascorso un intero anno, 365 giorni per l’esattezza, senza che per l’aria si...

La Tuscia del Sentiero dei Briganti

Se l’Italia è “terra di santi, poeti, navigatori”, il Lazio è la patria dei briganti, uomini temuti ma anche acclamati dalla popolazione quanto disprezzati da nobili e “sbirri”. Personalità controverse, a volte indecifrabili, che sfuggendo alla legge ed eludendo le...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, circondato da faggi, castagneti e boschi di querce, Picinisco da oggi offre un motivo in più per essere visitato. Il piccolo borgo della Valle di Comino ha avuto il...

Autunno. È tempo di foliage

Ad ottobre per gli amanti della natura e della fotografia inizia uno dei periodi più magici. Le foglie degli alberi cambiano colore, i boschi assumono una nuova veste con intonazioni cromatiche che vanno dall'arancione dorato al rosso intenso, l’aria è più fresca e i...

Immersi nei laghi del Lazio

Negli ultimi anni il sorgere di un turismo slow ed esperienziale ha prodotto un cambiamento nel concetto stesso di viaggio, rivolto ora verso destinazioni ricche di cultura, buon cibo e soprattutto tanto, tanto relax. Ecco allora prediligere i laghi del Lazio dove...

Le calde sfumature della Sabina

In autunno, quando la natura si tinge delle mille sfumature calde che vanno dal rosso, al giallo, al marrone, tanti prodotti tipici stagionali appaiono sulle tavole dei borghi reatini e spesso vengono celebrati in famose sagre. Il borgo dove si incontrano il Cammino...

Percile il piccolo borgo tra boschi e radure dei Monti Lucretili

Una meta ideale per le tiepide giornate autunnali è il piccolissimo borgo di Percile, gioiello immerso tra boschi e radure del Parco dei Monti Lucretili, dove si respira ancora un’atmosfera medievale ed il tempo sembra sospeso. Pronti allora per perdersi tra vicoli,...

Castel Gandolfo: l’elegante centro storico e la passeggiata lungo il lago

Basta una giornata di sole per farci desiderare di visitare uno dei più suggestivi borghi dei Castelli Romani. Castel Gandolfo, famoso per essere la residenza estiva dei pontefici e per i suoi bellissimi giardini che ospitano i resti della Villa di Domiziano e la...

Conosci Piazza di Spagna a Roma?

Turista o romano, avrai risposto “Certo!”. Ma noi ti sveliamo due punti molto poco noti di Piazza di Spagna nel grande sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco della Città Eterna. Forse tutti sanno che Piazza di Spagna deve il suo nome all’Ambasciata di Spagna presso la...