Il vitigno Aleatico, introdotto in Italia dalla Grecia, si diffonde in un primo momento in Puglia e successivamente in Toscana. Ma è nel Lazio, nella zona di Viterbo, che il microclima è ideale per la sua coltivazione.

L’Aleatico liquoroso sembra essere addirittura il discendente del “vinumdulce”, tanto apprezzato nei banchetti luculliani dell’antica Roma.

La gradazione minima è di 12% o di 17,5%, nel tipo liquoroso che viene invecchiato per 6 mesi.

E’ di colore rosso rubino con riflessi violacei, con un particolarissimo odore intenso in cui si può riconoscere la ciliegia marasca e la viola; e l’intensità di profumo e riconoscimento di marasca nel tipo liquoroso sono ancora più accentuati.

Diverso è l’invecchiamento: il tipo normale può invecchiare in bottiglia fino a tre anni, molto di più il tipo liquoroso, da assaporare con il tradizionalmente abbinamento con dolci di pasta di mandorle e comunque non lievitati.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.