Casa di Johann Wolfgang von Goethe a Roma

La Casa di Johann Wolfgang von Goethe a Roma si trova al civico 18 di Via del Corso e rappresenta l’abitazione in cui il poeta soggiornò tra il 1786 e il 1788, durante il suo viaggio italiano.
Goethe trovò ospitalità presso l’amico pittore Johann Heinrich Wilhelm Tischbein, in questa casa che oggi rappresenta l’unico museo tedesco all’estero e che vuole raccontare attraverso scritti, disegni e documenti il viaggio in Italia e la vita romana dell’artista.
Goethe aveva molto desiderato conoscere il bel paese, da cui rimase affascinato e che tratteggiò con toni spesso entusiasti nella sua opera letteraria Viaggio in Italia scritta tra il 1813 e il 1817.
La casa museo ricostruisce gli interessi a cui il poeta si dedicò in quegli anni. Una stanza è interamente dedicata ai lavori che il poeta compì sulla luce e sul colore, ispirato dalla luce romana, fino ad elaborare una vera propria teoria dei colori. Sono soprattutto scritti e disegni che testimoniano la sensibilità dell’artista. In un’altra stanza viene presentato il rapporto che il poeta ebbe con l’architettura e l’arte classica, attraverso l’esposizione di una serie di vedute.

 

Ritratto di Andy Warhol, Goethe. 1982 foto da www.casadigoethe.it

Ritratto di Andy Warhol, Goethe. 1982 foto da www.casadigoethe.it

 

Ancora, proseguendo il percorso, accanto al noto ritratto del poeta eseguito da Andy Warhol nel 1982 e ispirato al famoso dipinto Goethe nella campagna romana di Tischbein, si possono ammirare le opere letterarie del soggiorno romano, tra cui la tragedia Ifigenia in Tauride e l’opera teatrale Torquato Tasso.
Le Elegie romane uniscono l’entusiasmo di Goethe per la Roma antica alla passione ispirata da una giovane ragazza romana, che gli faceva visita di notte, proprio in queste stanze di Via del Corso.

“Ditemi, o pietre! parlatemi, eccelsi palagi! Date una voce, o vie! Né tu ti scuoti, o genio?
Sí, qui un’anima ha tutto, fra queste divine tue mura, eterna Roma!”

Roma lo stringe a lui con le sue piazze, le sue strade, i suoi monumenti, donandogli tutta la sua infinita bellezza.

 

Artista ignoto. Goethe alla finestra foto da www.casadigoethe.it

Artista ignoto. Goethe alla finestra foto da www.casadigoethe.it

 

Nella casa si respira anche l’atmosfera vivace dell’epoca e della cerchia di amici artisti che la frequentavano, grazie alla presenza delle loro opere che costituiscono una vera e propria collezione, costantemente ampliata. Sono in particolare opere di artisti tedeschi, amici del poeta a Roma, tra cui molti pittori di paesaggio. Tra le opere vi sono anche molti dipinti, disegni, stampe, libri, autografi, sculture, fotografie, installazioni, ispirati dal viaggio goethiano.

 

La biblioteca di Goethe foto da www.turismoroma.it

La biblioteca di Goethe foto da www.turismoroma.it

 

Il museo ospita anche due importanti biblioteche. La Biblioteca Storica e Archivio del Deutscher Künstlerverein, una collezione di pregio che racconta i gusti letterari degli artisti tedeschi a Roma, nel XIX secolo. La Biblioteca di Goethe invece è una raccolta di circa 8.500 volumi, tra rarità bibliografiche, prime edizioni delle opere di Goethe, testi illustrati, guide turistiche e resoconti di viaggio.

 

CONTATTI
Casa di Goethe – Via del Corso, 18 – 00186 Roma
Tel.: 06.32650412
Email: info@casadigoethe.it
Sito web
FacebooK
Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Quando Bonaparte fu il Principe di Canino

Ecco la storia narrata dai luoghi che 200 anni fa entrarono nella vita di Luciano Bonaparte, fratello di Napoleone e Principe di Canino dal 1814 per 20 anni.

4 storie d’Amore soprannaturale nel Lazio

Parliamo d’Amore con la A maiuscola! Passeggiamo nel Lazio in 4 luoghi che raccontano storie d’Amore soprannaturale. Scopriteli con noi. Andateci con chi amate!

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.