Chi come me ha vissuto la propria infanzia nei mitici anni ’70 ricorderà certamente il binomio perfetto di ogni fine anno scolastico: vacanze = mare!
Sì, perché in ogni famiglia media italiana di quel periodo, il fuori porta “marino” o per i più fortunati l’intera settimana rivierasca, erano le mete estive più ambite e gettonate. Come dimenticare la “ciambella” salvagente, l’ombrellone a righe, la ghiacciaia portatile ed il mitico set da pic-nic chiudibile con seggioline, tavolo e finta dama impressa sul ripiano? Sono ricordi indelebili che ormai fanno parte del nostro costume e perché no, della nostra storia.

Oggi le cose sono decisamente cambiate non solo perché è più comodo consumare un panino nel ristoro della spiaggia ma soprattutto perché è il concetto di “villeggiatura” ad essere modificato; con il sorgere di un turismo slow ed esperienziale le richieste dei fruitori si sono decisamente rivolte verso mete che possono unire cultura, buon cibo e soprattutto tanto, tanto relax.

Lago di Bolsena

Lago di Bolsena

Ecco allora prediligere le aree lacustri dove prevalgono paesaggi incantevoli e scorci mozzafiato, dovuti alla straordinaria ricchezza degli ecosistemi che si sono formati nel corso di millenni e al grande sviluppo di diverse specie animali e vegetali presenti lungo il loro bacino lacuale: è un microcosmo di emozioni da esplorare, seguendo il proprio istinto e le proprie passioni, assaporando, suoni, profumi e sapori.

In particolare la Tuscia ospita alcuni dei laghi vulcanici più grandi presenti nella nostra regione. Sarebbe pertanto un peccato se con il protrarsi dell’estate non approfittassimo di questa occasione per andare alla ricerca di un posto tranquillo dove poter prendere il sole, fare un giro in barca, ristorarci in acque cristalline o magari, perché no, goderci semplicemente un aperitivo al tramonto cullati dal lento e armonico sciabordio delle acque.

Immergiamoci allora in questo suggestivo universo “acquatico”, alla scoperta di luoghi incantati e ombreggiati come il Lago di Bolsena, il più grande d’Europa, formatosi da una caldera, che riempiendosi progressivamente di acque meteoriche, di falda e sorgive, ha dato vita alla conca lacuale di cui noi oggi godiamo il meraviglioso spettacolo.

Lago di Bolsena

Lago di Bolsena – Marta

Costeggiato da suggestivi borghi ed arricchito dalle sue inconfondibili e lussureggianti isolette della Bisentina e della Martana, il bacino attualmente conta un flusso turistico decisamente importante: a farla da padroni in queste zone, se così si può dire, non è solo il turista nazionale ma soprattutto tedeschi e olandesi innamorati da sempre della bella Italia così come delle storie, dei miti, della natura e della cucina che le appartengono.

Riprendiamo la via e salendo gradualmente verso i Monti Cimini ci tuffiamo idealmente, nelle acque del Lago di Vico meta perfetta per l’osservazione naturalistica, nonché habitat eccellente per l’avifauna migratoria, così come il Lago di Mezzano, nel comune di Valentano, pregevole sito archeologico e ambientale.

Lago di Mezzano

Lago di Mezzano

All’interno della Riserva naturale del lago è presente un ampio spazio dedicato allo sport con tutte le attrezzature necessarie per gli allenamenti, una zona ristoro con tavoli, panche e cestoni per i rifiuti. Splendidi gli scorci panoramici lungo il suo crinale da cui si raggiungono le località di Ronciglione e Nepi per poi proseguire fino al limite estremo della provincia viterbese con il borgo di Monterosi dove ad attenderci c’è l’omonimo bacino conosciuto nell’antichità col nome di Janula, risalente probabilmente dal nome romano di Giano; con un diametro di appena seicento metri ed una profondità di sette è un lago di grande interesse geologico e naturalistico per le numerose piante acquatiche come la ninfea e la presenza di molti uccelli di palude.

Lago di Vico

Lago di Vico

Beh a questo punto non c’è che l’imbarazzo della scelta e per chi volesse approfittare di un soggiorno più lungo dell’intera giornata, potrebbe usufruire della promozione “Più notti, più sogni” con cui, prenotando tra le strutture presenti in questo link, la Regione Lazio offre una notte in più su tre riservate e due se la prenotazione è di cinque giorni.
Buon relax!

INFORMAZIONI

Facebook: Lago di Bolsena
Facebook: Lago di Vico
Facebook: Lago di Mezzano
Sito Web: www. comune.monterosi.vt.it

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...