Dalla raccolta delle ciliegie, alle passeggiate lungo lago. Dai tramonti romantici ai risvegli energici. Siamo nel Lazio, dove il relax regna in molti luoghi.

Il sole riscalda la terra delle campagne redendo rigogliosi i propri frutti ed è proprio in questo periodo dell’anno che potrete approfittare, facendo una passeggiata nella campagna Sabina, tra Poggio Nativo e Frasso, dell’esperienza della raccolta del frutto più rosso e succulento della primavera: la ciliegia!

Prendete una scala. Tenetela ben ferma nel terreno. Salite lentamente in pioli. Le vedete lì davanti ai vostri occhi, ma attenzione, non tutte le ciliegie vanno raccolte. Devono essere sode e rosse. Vanno tirate via con estrema delicatezza per non spezzare il ramo al quale sono legate. Tra pochi giorni, quando il caldo aumenterà, e le ciliegie matureranno più in fretta, saranno il pasto più desiderato degli uccellini. I contadini, sono infatti, soliti dire che le ciliegie più buone sono quelle già “beccate”.

Saliamo verso Rieti, raggiungiamo Rivodutri. Siamo quasi ai confini con la regione e nonostante il caldo che caratterizza questo periodo dell’anno, da queste parti, verso il tramonto, un giacchino non è mai troppo.

Superate il centro storico del paese, salite più in alto. Arrivare a Cepparo, una piccola frazione nel cuore della Valle Santa. Qui c’è una chiesetta, prima del 2000 era un ricovero attrezzi per i pastori del luogo. Davanti ad essa, una staccionata vi consentirà di appoggiarvi e ammirare un tramonto spettacolare incorniciato dalla verde valle. Fate silenzio, perchè se sarete fortunati, avrete la possibilità di vedere il pascolo di mucche e pecore, ve ne accorgerete ancor prima che siano davanti ai vostri occhi, perchè udirete il tintinnare dei loro campanelli.

Poco più a valle, c’è il celebre Faggio di San Francesco.

Catapultiamoci tra i Castelli Romani. Mettetevi comodi. Scarpe da ginnastica e tuta. Passeggiamo lungo il Lago di Nemi. Energia, tranquillità, relax. Sono queste le sensazioni che proverete. Lo spettacolo meraviglioso che il lago offre vi “rimetterà al mondo”. Nemi, a pochi passi da Roma, è la metà giusta per fuggire dalla città e rilassarvi con il vostro amato. L’alba da queste parti ha un qualcosa di magico. È un’iniezione di sprint. Svegliati presto, quando il sole sta sorgendo, l’energia della natura vi entusiasmerà!

Tantissimi sono i luoghi della nostra regione in cui potersi dedicare un momento di relax. Ve ne abbiamo suggeriti alcuni.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...