Contorno o condimento per la pasta, la Vignarola Romana prende il nome dai “vignaroli”, i contadini che, dopo il duro lavoro nei campi, si deliziavano con i sapori tipici di maggio non scevri dalle decantate doti afrodisiache. È un mix di verdure e spezie tipiche della Primavera per festeggiare il 1° maggio.

Sfogliamo polverosi ricettari di cucina tradizionale laziale per preparare questo delizioso mix di cipolle, carciofi romaneschi, piselli, fave, lattuga romana e tanto Pecorino Romano DOP. Indossate la parannanza, come si dice a Roma, e impariamo a preparare la vignarola romana.

Ingredienti per 4 persone

500 g di fave fresche da sgranare

500 g di pisellini freschi da sgranare

1 lattuga romana

400 g di carciofi romaneschi

2 cipollotti freschi

1 peperoncino fresco

1 bicchiere scarso di vino bianco secco

Preparazione: sgranare piselli e fave, tagliare la lattuga romana a strisce medie. Eliminate le foglie più esterne dei carciofi, pelate il gambo, tagliate la punta e dividetelo a metà. Ogni metà tagliatela a fettine. Eliminate la parte verde del cipollotto, tagliatelo prima a metà e poi alla julienne. Tagliate a rondelle il peperoncino. Lasciate appassire in un tegame a fiamma moderata i cipollotti e il peperoncino. Quando il cipollotto è dorato, alzate leggermente la fiamma e unite prima i carciofi e dopo 3-4 minuti le fave. Mescolate e dopo 3 minuti aggiungete i piselli. Saltate le verdure e dopo 3-4 minuti unite la lattuga romana. Sfumate con il vino bianco, poi coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Scoperchiate, regolate di sale e cuocete ancora per 5 minuti. Servite con un giro d’olio.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

La nuova stagione di visite all’Oasi di Ninfa

A partire dal weekend del 16 e 17 marzo 2024 riapre ufficialmente al pubblico il Giardino di Ninfa. Pubblicato sul sito dell’Oasi Naturale il Calendario 2024.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.