La storia di Selci degli ultimi anni racconta il connubio tra due realtà apparentemente agli antipodi: da una parte, un piccolo paese del reatino fondato nel X secolo e, dall’altra, l’espressione di una forma d’arte nata nelle enormi e lontane metropoli che sta dando nuova vita a spazi urbani che vengono riqualificati e restituiti ai cittadini.

È proprio nel cuore della Sabina che da qualche anno sono state rotte le barriere di separazione tra l’antico paese di mille abitanti e l’arte urbana, forma espressiva per eccellenza della creatività contemporanea, rendendo Selci sempre più visual attraverso un enorme flusso di formule iconiche che hanno pervaso la percezione dell’habitat urbano. Una moltitudine di segni sui muri ha portato nel piccolo comune artisti nostrani e di fama internazionale per la riqualificazione di un intero territorio.

Gomez-Pubblica-2015

Il progetto Pubblica e le residenze d’arte

È proprio a Selci che nasce il progetto “PUBBLICA, Residenza d’arte” a cura dell’associazione Kill the Pig sotto il Patrocinio del MIBACT. Pubblica mira a decodificare i diversi paradigmi dell’arte urbana attraverso un percorso nell’indagine dei contenuti e dello stile dell’artista ospite della residenza. Il progetto nasce inoltre come risposta spontanea ad una richiesta di maggiore attenzione nei confronti del delicato, ma fondamentale, rapporto tra la vivibilità degli spazi collettivi, cultura del territorio e le pratiche dell’arte urbana.

Il comune laziale si è animato trasformandosi in una piccola realtà cosmopolita, di quelle che fanno pensare ad alcuni quartieri di New York o di grandi metropoli americane. Il tutto grazie al lavoro di street artist come Fio Silva, Diamond o Gomez, che qui si sono dati appuntamento per ridipingere i muri della cittadina. Un percorso artistico che si snoda intorno alla via principale del paese; partendo da via Roma è possibile ammirare sulla facciata di un palazzo l’opera firmata da Luis Gomez de Teran, la gigantografia di una splendida donna ‘con gli occhi stanchi’, un’immagine femminile che riporta indietro nel tempo, alle grandi dive del cinema del passato. Poco lontano, sulla parete di un’altra abitazione, ha preso vita un grande murales con figure geometriche e colori a contrasto: l’intervento porta la firma di Emmeu.

Quando l’arte entra in un parcheggio

Spostandoci di poco rispetto alla via principale, in uno dei parcheggi più fruiti di Selci, l’estro creativo di quattro street artist, Emmeu, Marcy, Diamond e Solo ha dato una seconda vita ad una vecchia cabina elettrica, trasformandola nel contenitore di quattro opere d’arte dove l’elemento predominante è ancora una volta il volto femminile. Immagini pop e surreali che mostrano la donna del passato e quella del futuro, il tutto contornato da un altro elemento che non può passare inosservato: il colore.

La creatività di Fio Silva e Diego Ritmo

La giovane argentina Fio Silva invece è l’artefice di altri due interventi, uno sulla pavimentazione dell’arena cittadina dipinta di foglie e dinosauri, l’altro sulla facciata della scuola elementare. Per concludere, in via Tenerello, è possibile ammirare il lungo murales firmato Diego Ritmo. Su uno sfondo nero spuntano coloratissimi personaggi che richiamano il mondo della fantasia. Interpreti come Diego Ritmo, Luis Gomez, Marcy, Solo, Diamond, EMMEU, David Petroni e Mirco Marcacci hanno permesso di mettere in evidenza la possibilità di trovare un equilibrio tra gli aspetti culturali e quelli turistici di un piccolo paese come Selci mantenendo viva l’esplorazione di forme di espressione e comunicazione nuove rispetto ai modelli classici e tradizionali.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...