Lo abbiamo sempre saputo anche noi, ma quando è il Times a riconoscere che i nostri territori sono luoghi fantastici in cui poter trascorrere il nostro tempo libero, non possiamo che gongolarci e pavoneggiarci!

Esattamente così riporta “E’ uno dei borghi per le future migrazioni dalla città”. Concetto che il Times riferisce a Casperia in provincia di Rieti e a Calcata nella Tuscia viterbese.

Entrambe bellissime.

Casperia nel cuore della Sabina

Casperia nel cuore della Sabina

La prima è un esempio d’architettura medievale, ancora ben visibile. Il suo centro storico è accessibile solo a piedi, anche questo la rende un luogo speciale ed esclusivo. E’ tutto un susseguirsi di case in pietra e finestre in fiore. Vista dall’alto parrebbe un “bulbo di cipolla“. Casperia è costruita con una ratio di giri concentrici che mano a mano vanno a restringersi nella piazza dedicata a San Giovanni Battista con la sua chiesa parrocchiale, la torre romanica del XIII secolo, gli affreschi trecenteschi e il presepe monumentale. Ospita diversi punti d’interesse: le vecchie mura di cinta con Porta Santa Maria e Porta Romana, e l’Arco di Mezzo (o Arco Vecchio) che testimonia l’esistenza di mura del XI secolo, da cui iniziare il proprio percorso tra le strette vie del borgo.

Calcata arroccata su una montagna di tufo

Calcata arroccata su una montagna di tufo

Calcata è invece il regno degli artisti. Arroccata su una montagna di tufo, domina la verde Valle del fiume Treja. Fate ingresso nelle mura di questo piccolo gioiello laziale e sarete proiettati in un mondo fantastico, che vi farà vestire gli abiti di Alice nel Paese delle Meraviglie. Dopo aver percorso la Cassia Veientana, passerete campi agricoli di un verde accecante e affascinanti tornanti. Manca poco e sarete arrivati nel magico mondo di Calcata. Piccole botteghe di artigiani, artisti che cantano in una piazzetta e profumi di piatti tipici saranno la cornice alla vostra visita.

Ebbene il Times è loro che cita: Casperia e Calcata, due borghi così belli da essere stati insigniti anche dal Touring Club Italiano della prestigiosa Bandiera Arancione.

Ma non sono gli unici borghi dal grande fascino! Il Lazio è un territorio straordinario: borghi, parchi, spiagge, colline e montagne, e non c’è stagione che tenga, perché ogni momento è quello giusto per visitare la nostra splendida regione!

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

L’Infiorata di Gerano è Candidata UNESCO

Lo spettacolo della più antica Infiorata d’Italia colora Gerano dal 1740 in onore della Madonna del Cuore. È candidato a Patrimonio Immateriale dell’UNESCO.

Casa delle Antiche Scatole di Latta a Gerano

A Gerano c’è un luogo magico che ha il profumo della memoria: la Casa delle Antiche Scatole di latta. È una mostra nata per caso dalla passione della sua ideatrice, Marina Durand De La Penne. Dopo aver ricevuto in dono un bidone della Saiwa, la casa dolciaria fondata...

Buon 2777° compleanno Roma!

Il 21 aprile Roma festeggia il suo 2777° compleanno. Perché si festeggia il 21 aprile? E quali sono le tradizioni da vivere nella Città Eterna? Ecco la storia.

Lazio, terra di Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

Nel Lazio sono 9 i riconoscimenti inclusi nelle liste materiali e immateriali dell’UNESCO. Eredità di eccezionale valore universale per il mondo intero.

A spasso tra siti candidati a Patrimonio UNESCO

Alla scoperta dei 5 siti del Lazio iscritti nella Tentative List, la lista d’attesa per entrare a far parte della prestigiosa rosa dei Patrimoni dell’Umanità.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

#CarbonaraDay, una giornata mondiale da postare

Il 6 aprile è il Carbonara Day, si celebra un piatto tipico del Lazio e un’icona della cucina italiana nel mondo. Postate la vostra Carbonara con #carbonaraday.

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.