Rilassarsi, divertirsi, al mare e non solo, d’estate è il desiderio di tutti. E sulla Riviera di Ulisse e nell’immediato entroterra dei Monti Lepini l’offerta è a 360°, perfetta per chi non può muoversi in autonomia o ha una diversa capacità cognitiva.

Proviamo a tracciare una mappa di quello che si può fare nella Riviera di Ulisse, e nelle vicine colline, con le diverse opportunità che consentono di godere pienamente di una meritata vacanza!
Partiamo dalla sistemazione.

A San Felice Circeo, già da molti anni esiste una struttura ricettiva realizzata ad hoc per accogliere ospiti in sedia a rotelle: è stata pensata ‘senza ostacoli’ e con piccoli ma intelligenti interventi che permettono di vivere anche in autonomia l’esperienza di un soggiorno al mare, e finalmente anche un bagno al mare! Sognato magari da anni, e ora realizzabile!

L’ambiente è sereno e l’atmosfera familiare. Gli ospiti, italiani e stranieri, possono partecipare a corsi di cucina o di lingue straniere, gite ed eventi sportivi, barbecue serali.

E a breve distanza, a Sperlonga, c’è un Centro Diving dove bambini con autismo o sindrome down, e persone ipovedenti o non vedenti, sono accompagnati in immersioni subacquee da esperti istruttori, che li aiutano a vincere le loro naturali paure e remore.  Nei pressi del centro è stato realizzato un accesso al mare con passerelle e la salita a bordo di gommoni e imbarcazioni adatti a tutti.

A Sabaudia c’è una Scuola Vela pronta ad imbarcare skipper su sedie a rotelle sulla ”Sabaudia prima”, un ‘12 metri’ speciale che consente di navigare in totale autonomia anche  sulla lunga distanza.

Non è solo il mare a poter offrire vacanze ed intrattenimento “per tutti”. Sulla collina di Norma, infatti, è possibile lanciarsi dal pianoro dell’area archeologica dell’antica Norba e tuffarsi con il parapendio nel vuoto della Pianura pontina e il mare all’orizzonte, volteggiare sull’Oasi di Ninfa, accompagnati da un esperto istruttore; a Roccamassima, invece, la Flying in the sky, la ZipLine lunga più di 2 chilometri, permette scendere a precipizio a 110 km/h di media, con punte di oltre 170 Km/h, sempre in coppia con un istruttore qualificato: un volo da primato mondiale e un’esperienza da brivido, da provare, in tutta sicurezza, almeno una volta nella vita.

Per chi vuole, invece, rilassarsi fra la bellezza un po’ selvaggia della natura che s’incontra nel Parco Regionale della Riviera di Ulisse, c’è la possibilità di fare una passeggiata in k-bike, una speciale carrozzella adatta all’off-road che, manovrata da due addetti, consente a persone non deambulanti di effettuare escursioni lungo i sentieri sterrati naturali o montani. Nel Lazio il CAI ha realizzato una rete di sentieri appositamente calibrata sulle esigenze delle persone con bisogni speciali. Una ricchezza per tutto il territorio.

Chiudiamo con il Giardino di Ninfa, considerato il più bello d’Europa ed uno dei più suggestivi al mondo. Al suo interno per gli ospiti con difficoltà a deambulare c’è una piccola e funzionale auto elettrica, che consente di seguire i gruppi nelle visite guidate del magnifico giardino e del suo parco letterario.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in un'atmosfera mistica, immerso una natura selvaggia, troviamo Farfa, due sillabe, un piccolo borgo, un grande nome che le viene dal fiume che scorre vicino, il Farfarus di Ovidio, il Fabaris di...

La bella Viterbo e la magia del suo “Villaggio di Natale”

Si immagini il grande orologio dipinto su Torre dei Priori a Viterbo, affacciato su Piazza del Plebiscito, con i suoi numeri arabi, lentamente scandire le ore, i giorni, i mesi … E’ trascorso un intero anno, 365 giorni per l’esattezza, senza che per l’aria si...

La Tuscia del Sentiero dei Briganti

Se l’Italia è “terra di santi, poeti, navigatori”, il Lazio è la patria dei briganti, uomini temuti ma anche acclamati dalla popolazione quanto disprezzati da nobili e “sbirri”. Personalità controverse, a volte indecifrabili, che sfuggendo alla legge ed eludendo le...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, circondato da faggi, castagneti e boschi di querce, Picinisco da oggi offre un motivo in più per essere visitato. Il piccolo borgo della Valle di Comino ha avuto il...

Autunno. È tempo di foliage

Ad ottobre per gli amanti della natura e della fotografia inizia uno dei periodi più magici. Le foglie degli alberi cambiano colore, i boschi assumono una nuova veste con intonazioni cromatiche che vanno dall'arancione dorato al rosso intenso, l’aria è più fresca e i...

Immersi nei laghi del Lazio

Negli ultimi anni il sorgere di un turismo slow ed esperienziale ha prodotto un cambiamento nel concetto stesso di viaggio, rivolto ora verso destinazioni ricche di cultura, buon cibo e soprattutto tanto, tanto relax. Ecco allora prediligere i laghi del Lazio dove...

Le calde sfumature della Sabina

In autunno, quando la natura si tinge delle mille sfumature calde che vanno dal rosso, al giallo, al marrone, tanti prodotti tipici stagionali appaiono sulle tavole dei borghi reatini e spesso vengono celebrati in famose sagre. Il borgo dove si incontrano il Cammino...

Percile il piccolo borgo tra boschi e radure dei Monti Lucretili

Una meta ideale per le tiepide giornate autunnali è il piccolissimo borgo di Percile, gioiello immerso tra boschi e radure del Parco dei Monti Lucretili, dove si respira ancora un’atmosfera medievale ed il tempo sembra sospeso. Pronti allora per perdersi tra vicoli,...

Castel Gandolfo: l’elegante centro storico e la passeggiata lungo il lago

Basta una giornata di sole per farci desiderare di visitare uno dei più suggestivi borghi dei Castelli Romani. Castel Gandolfo, famoso per essere la residenza estiva dei pontefici e per i suoi bellissimi giardini che ospitano i resti della Villa di Domiziano e la...

Conosci Piazza di Spagna a Roma?

Turista o romano, avrai risposto “Certo!”. Ma noi ti sveliamo due punti molto poco noti di Piazza di Spagna nel grande sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco della Città Eterna. Forse tutti sanno che Piazza di Spagna deve il suo nome all’Ambasciata di Spagna presso la...