Rilassarsi, divertirsi, al mare e non solo, d’estate è il desiderio di tutti. E sulla Riviera di Ulisse e nell’immediato entroterra dei Monti Lepini l’offerta è a 360°, perfetta per chi non può muoversi in autonomia o ha una diversa capacità cognitiva.

Proviamo a tracciare una mappa di quello che si può fare nella Riviera di Ulisse, e nelle vicine colline, con le diverse opportunità che consentono di godere pienamente di una meritata vacanza!
Partiamo dalla sistemazione.

A San Felice Circeo, già da molti anni esiste una struttura ricettiva realizzata ad hoc per accogliere ospiti in sedia a rotelle: è stata pensata ‘senza ostacoli’ e con piccoli ma intelligenti interventi che permettono di vivere anche in autonomia l’esperienza di un soggiorno al mare, e finalmente anche un bagno al mare! Sognato magari da anni, e ora realizzabile!

L’ambiente è sereno e l’atmosfera familiare. Gli ospiti, italiani e stranieri, possono partecipare a corsi di cucina o di lingue straniere, gite ed eventi sportivi, barbecue serali.

E a breve distanza, a Sperlonga, c’è un Centro Diving dove bambini con autismo o sindrome down, e persone ipovedenti o non vedenti, sono accompagnati in immersioni subacquee da esperti istruttori, che li aiutano a vincere le loro naturali paure e remore.  Nei pressi del centro è stato realizzato un accesso al mare con passerelle e la salita a bordo di gommoni e imbarcazioni adatti a tutti.

A Sabaudia c’è una Scuola Vela pronta ad imbarcare skipper su sedie a rotelle sulla ”Sabaudia prima”, un ‘12 metri’ speciale che consente di navigare in totale autonomia anche  sulla lunga distanza.

Non è solo il mare a poter offrire vacanze ed intrattenimento “per tutti”. Sulla collina di Norma, infatti, è possibile lanciarsi dal pianoro dell’area archeologica dell’antica Norba e tuffarsi con il parapendio nel vuoto della Pianura pontina e il mare all’orizzonte, volteggiare sull’Oasi di Ninfa, accompagnati da un esperto istruttore; a Roccamassima, invece, la Flying in the sky, la ZipLine lunga più di 2 chilometri, permette scendere a precipizio a 110 km/h di media, con punte di oltre 170 Km/h, sempre in coppia con un istruttore qualificato: un volo da primato mondiale e un’esperienza da brivido, da provare, in tutta sicurezza, almeno una volta nella vita.

Per chi vuole, invece, rilassarsi fra la bellezza un po’ selvaggia della natura che s’incontra nel Parco Regionale della Riviera di Ulisse, c’è la possibilità di fare una passeggiata in k-bike, una speciale carrozzella adatta all’off-road che, manovrata da due addetti, consente a persone non deambulanti di effettuare escursioni lungo i sentieri sterrati naturali o montani. Nel Lazio il CAI ha realizzato una rete di sentieri appositamente calibrata sulle esigenze delle persone con bisogni speciali. Una ricchezza per tutto il territorio.

Chiudiamo con il Giardino di Ninfa, considerato il più bello d’Europa ed uno dei più suggestivi al mondo. Al suo interno per gli ospiti con difficoltà a deambulare c’è una piccola e funzionale auto elettrica, che consente di seguire i gruppi nelle visite guidate del magnifico giardino e del suo parco letterario.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Lazio, terra di Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

Nel Lazio sono 9 i riconoscimenti inclusi nelle liste materiali e immateriali dell’UNESCO. Eredità di eccezionale valore universale per il mondo intero.

Buon 2777° compleanno Roma!

Il 21 aprile Roma festeggia il suo 2777° compleanno. Perché si festeggia il 21 aprile? E quali sono le tradizioni da vivere nella Città Eterna? Ecco la storia.

A spasso tra siti candidati a Patrimonio UNESCO

Alla scoperta dei 5 siti del Lazio iscritti nella Tentative List, la lista d’attesa per entrare a far parte della prestigiosa rosa dei Patrimoni dell’Umanità.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!

#CarbonaraDay, una giornata mondiale da postare

Il 6 aprile è il Carbonara Day, si celebra un piatto tipico del Lazio e un’icona della cucina italiana nel mondo. Postate la vostra Carbonara con #carbonaraday.

La Primavera e i colori dello sport in Sabina

Scopriamo con lo sport l’arcobaleno di colori a Primavera in Sabina, dall’azzurro dei cieli al blu delle acque, dal verde dei monti al rosso dei tramonti.

I luoghi “fuori luogo” nel Lazio

In questi luoghi “fuori luogo” è accaduto qualcosa d’inatteso per mano dell’uomo, della natura o del fato che ha cambiato la storia del borgo nel Lazio.

Roma sottosopra tra labirinti, cave e laghetti

Benvenuti nella Roma sottosopra, 3 luoghi sotterranei tra labirinti, cave, grotte e laghetti. Dove? Al Celio, a Monteverde e sotto il Parco dell’Appia Antica.

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Più che colazione, brunch di Pasqua nel Lazio

La chiamano colazione di Pasqua ma somiglia di più a un brunch. Inizia appena svegli e finisce prima di tuffarsi sul divano, una vera maratona enogastronomica!