Con Minturno il numero delle Bandiere Blue F.E.E. (Foundation for Environmental Education) che premiano lo splendido mare della Riviera di Ulisse è arrivato a nove, un traguardo che fa della provincia di Latina una delle più appetibili in Italia per le vacanze dalla primavera avanzata all’autunno pieno.

Scauri

Scauri di Minturno (Foto di Luca de Siena)

Nella parte più orientale del Golfo di Gaeta, confine naturale tra Lazio e Campania, la città si presenta con due nuclei principali che sembrano farne due località distinte: quello collinare, e quello costiero con le frequentatissime stazioni balneari di Scauri e di Marina di Minturno adagiate su un tratto di costa di circa 7 km.

Scauri ha conservato intatto il fascino che in epoca romana ne ha fatto una delle località preferite come luogo di villeggiatura, compreso tra le sporgenze collinari marittime di Monte d’Oro e Monte di Scauri, nell’area protetta regionale di Giànola Monte di Scauri, nel Parco Regionale Riviera di Ulisse.

Minturno - Scauri

Qui non possiamo sottrarci dal fare una puntatina alla suggestiva spiaggia dei sassolini, un’insenatura naturale di sabbia ocre, ciottoli e scogli, nota anche per essere stata immortalata nei film “Per grazia ricevuta” con Nino Manfredi, che qui aveva una sua residenza estiva, e “Il Conte di Montecristo”, interpretato da Gerard Depardieu e Ornella Muti, e alla piccola ma bellissima grotta azzurra.

In estate non ci si annoia di certo e, oltre a godere della bellezza del mare e della natura circostante, non possiamo farci scappare le occasioni per fare sport o partecipare alle serate organizzate presso gli stabilimenti balneari o ai tanti eventi come Arrivederci a Scauri e Settembre a Scauri che sono puro e vivo divertimento.

Sito archeologico di Minturnae

Sito archeologico di Minturnae

Il tratto costiero prosegue con Marina di Minturno, la seconda frazione balneare di Minturno che sorge sull’antico Castrum d’Argenti, oggi Monte d’Argento.

Ma oltre il mare e la spiaggia c’è di più, a partire da Minturnae, uno dei principali siti archeologici del Lazio, dove la maestosità dell’antica Roma si può ancora toccare con mano: l’imponente Teatro Romano del I sec. d.C., sede di importanti rassegne teatrali, un tratto originale della via Appia, l’acquedotto Vespasiano, i resti del Foro Repubblicano, del Capitolium, del Foro Imperiale, del Macellum, delle Tabernae e del complesso termale e, negli spazi sottostanti, il Museo.

Sito archeologico di Minturnae

A breve distanza il Cimitero Inglese, uno dei 38 Commonwealth Cimiteries in Italia, che ospita le vittime della Seconda Guerra Mondiale durante la battaglia lungo le rive del Garigliano. Volendo proseguire il nostro viaggio nella storia, ci aspettano le mura megalitiche di Pyrae con i resti della villa del console romano Marco Emilio Scauro, il tempio della Dea Marica, ninfa delle acque e della palude, il Ponte Borbonico Real Ferdinando, inaugurato nel 1832 dal Re Ferdinando II di Borbone, ed il porticciolo romano al confine tra Scauri e Formia, noto anche come Porto della Regina perchè Elena di Savoia, moglie di Re Vittorio Emanuele III, amava talvolta fare il bagno quando si trovava a Formia.

Castello Baronale - Minturno

Spostandoci nella parte collinare c’è ancora tanto da vedere: dal Castello Baronale, che ha ospitato San Tommaso d’Aquino, Isabella Colonna e Giulia Gonzaga, alle chiese Collegiata di San Pietro, San Francesco e dell’Annunziata, al Museo Etnografico Aurunco, dedicato alla civiltà contadina e marinara locale.

E se abbiamo ancora un po’ di tempo, non sarebbe male fare un salto alle vicine Formia, Gaeta o Sperlonga, o alle rigeneranti e rilassanti Terme di Suio per un’estate da vivere…..un’estate da raccontare.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...