Raschiatoi, punte di freccia, e altre tracce della presenza dell’uomo sin dai tempi preistorici. Siamo nel territorio della Villa Fogliano a pochi chilometri da Latina dove la presenza dei Romani fu forte e vigorosa. Furono loro a realizzare importanti opere di bonifica, trasformando questo luogo in un centro di allevamento e pesca. Vi costruirono inoltre piscine e canali per sfruttare al meglio la ricchezza del lago.

Villa Fogliano

E’ precisamente nell’estrema diramazione nord del Parco Nazionale del Circeo che ha sede questo antico centro, un vero e proprio complesso che oggi, è completamente disabitato. Infatti dagli anni d’oro che visse con i romani, sprofondò poi nell’abbandono, fino a quando fu riscoperto dallo Stato Pontificio. Il Borgo di Fogliano è infatti legato a doppio filo alla famiglia di Papa Bonifacio VIII ovvero Benedetto Caetani.

Sono numerosi gli edifici, tutt’ora visibili, dall’esterno, che la blasonata famiglia ci lascia in eredità. Sicuramente, quello che spicca su tutti, è la villa all’inglese, l’edificio più grande di tutti, con i suoi curiosi tralicci esterni in legno.

Villa Fogliano

Villa all’inglese a Fogliano

La “Villa Fogliano” è un’area di grande interesse storico e paesaggistico che non ha smesso mai di attirare l’interesse dei visitatori. A renderla ancor più speciale fu l’intuizione di Ada Bootle Wilbraham, moglie del duca Onorato Caetani, che vi fece realizzare un orto botanico. Purtroppo con gli anni le piante esotiche ospitate all’interno della struttura, che erano tantissime, tra cui le “famose” palme che fecero da sfondo al film “Ben Hur” andarono a morire.

Villa Fogliano

Oggi, è stato tutto un po’ ripristinato.

La Villa Fogliano rappresenta un polmone verde della zona pontina, ricco della storia degli antichi possessori, i Caetani, e prezioso presidio di polizia forestale, con recupero di fauna selvatica e museo delle specie autoctone, in particolare i volatili.

Lago salato costiero di Fogliano

Lago salato costiero di Fogliano

Il lago costiero, quello di Fogliano appunto, ma non pensate che sia stato il lago a dare il nome alla zona, è bensì il contrario. Il borgo, in tempi lontani, era infatti abitato dai pescatori ed era già ai tempi il Borgo di Fogliano. Dettagli a parte, il lago è la perfetta cornice della Villa Fogliano, luogo ameno e destinazione prediletta da famiglie e amanti del birdwatching. Anche di sportivi provetti che con la bici, rigorosamente non e-bike, solcano la strada, con il naso all’in su perché il panorama è davvero indimenticabile, e se le mani sono sul manubrio, l’unico modo per immortalarlo è con gli occhi!

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...