Parco Archeologico dell’antica città di Norba

Il Parco Archeologico dell’antica città di Norba si trova appena fuori dal comune di Norma, a due passi da Ninfa, su un pianoro a picco sulla pianura pontina ed offre un colpo d’occhio di grande suggestione e fascino.

 

Veduta del Parco - foto del Museo civico archeologico

Veduta del Parco – foto del Museo civico archeologico

La leggenda ci narra che Norba fu fondata da Ercole o dai Ciclopi, ma in realtà la sua nascita si fa risalire al VII sec. a.C.
Nel 491 a.C. Norba divenne colonia romana e Tito Livio ci racconta, molti secoli dopo, che Norba fu eretta sui monti quae arx in Pomptino esset cioè perché, vista la sua particolare ubicazione geografica, doveva servire da fortino, per contrastare durante quel periodo l’avanzata dei Volsci.
Se dunque Tito Livio delinea con efficacia la nascita della città e le sue caratteristiche originarie quale fortezza, Appiano, storico della prima metà del II sec. d.C., ne descrive altrettanto incisivamente la tragica fine nell’81 a.C. quando, durante le guerre civili tra Mario e Silla, schieratasi apertamente dalla parte di Mario, dovette alla fine capitolare, come ultima roccaforte. Si racconta che in questa circostanza gli abitanti di Norba, pur di non cadere in mano al nemico, preferirono dar fuoco alla città e uccidersi l’un l’altro.
Una vita molto breve per la città romana, rispetto ad altre ma caratterizzata da un periodo di splendore che comunemente si ascrive al II sec. a.C. e l’inizio del primo.

Ingresso al Parco da Porta Maggiore - foto del Museo civico archeologico

Ingresso al Parco da Porta Maggiore – foto del Museo civico archeologico

Tutt’intorno la città è cinta da imponenti mura in opera poligonale, alte circa quindici metri e perfettamente conservate, che la rendevano una vera e propria roccaforte, come abbiamo detto.
Si accede al Parco e alla città percorrendo una strada che costeggia un tratto delle mura, fino all’ingresso attraverso la porta principale e più imponente, Porta Maggiore. Poi la visuale si allarga su Norba, che ha un’estensione di circa 44 ettari.
Lungo i 2,5 km di percorso delle mura, si trovano altre tre porte principali, oltre a diversi accessi minori: Porta Ninfina, Porta Signina, Porta Serrone di Bove.
Arrivando al Parco ci troviamo difronte ad un impianto urbanistico molto interessante, in cui spiccano per importanza due balze convenzionalmente chiamate Acropoli Maggiore e Acropoli Minore.
Sull’acropoli maggiore sorgeva un tempio dedicato a Diana, dea della caccia, di cui ancora è possibile ammirare il perimetro e il basamento; mentre sull’acropoli minore sorgevano due templi per i quali non si conosce a quali divinità fossero dedicati.

Tempio di Giunone - foto del museo civico archeologico

Tempio di Giunone – foto del museo civico archeologico

 

Proseguendo nel percorso, nella parte meridionale della città, arriviamo al tempio dedicato a Giunone Licina, di cui anche si conserva il basamento.
Particolarmente interessante è la lunga strada che attraversa in rettilineo Norba e che è ancora ben conservata.

 

Terme - foto del museo civico archeologico

Terme – foto del museo civico archeologico

 

Quasi al centro della via si poneva il monumentale complesso termale, di cui resta ancora visibile il perimetro dei diversi ambienti: il calidarium, il frigidarium, l’apodyterium e il laconicum.
Anche la zona del foro è identificabile nel perimetro ma non nei resti dell’architettura originaria. Dalle strade principali, di cui ancora risulta visibile il lastricato, si arriva nei settori residenziali della città che ospitano 12 domus rimesse in luce.

 

Percorso visita guidato - foto del museo civico archeologico

Percorso visita guidato – foto del museo civico archeologico

 

Al fine di valorizzare il Parco, renderlo più attraente e fruibile, sono state realizzate delle istallazioni interattive che accompagnano il visitatore nel percorso, in modo del tutto gratuito. Attualmente il Parco è dotato di 27 postazioni con Qrcode: voci narranti, testi descrittivi, approfondimenti e suggestive immagini accompagnano il visitatore per Norba, attraverso un’audioguida con percorso geolocalizzato.

 

CONTATTI
Parco archeologico dell’antica città di Norba – Circonvallazione Antica Norba
Tel.: 07731710161; 3334900278
mail: museoarcheologicodinorma@gmail.com e artemiscultureaps@gmail.com
Facebook
Instagram

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!