A pochi chilometri da Viterbo, su un pianoro di tufo, c’è Arlena di Castro, centro rurale dall’architettura cinquecentesca risalente alla dominazione dei Farnese.

A 120 km da Roma, il borgo venne rifondato nella seconda metà del XVI secolo dal cardinale Alessandro Farnese, duca di Castro. Da non perdere, la chiesa Collegiata, la chiesa di San Rocco, la cappella del Santo Sepolcro e la chiesa di San Giovanni. Spingendosi ancora più a sud, sono visibili resti di tombe etrusche, frammenti fittili e i ruderi di un castello medievale, fra cui una torre alta quattro metri circondata da imponenti mura.

Nelle vicinanze la caratteristica cittadina di Tuscania è luogo ideale per passeggiate ed escursioni sia naturalistiche, Parco Torre di Lavello, che culturali, chiese di San Pietro e Santa Maria Maggiore.

Il clima mite e temperato, i terreni calcarei o di origine vulcanica hanno favorito la coltivazione dell’asparago. Ottimo il risotto alle punte di asparagi, aromatizzato dall’olio extravergine d’oliva Canino DOP, ulteriore eccellenza della zona.

Tra gli eventi principali, la Festa di San Rocco il 16 agosto e le Rievocazioni storiche della Settimana Santa.

Social share
INFO UTILI
distanza da Roma 120 km
da non perdere chiesa di San Rocco
sito web Comune di Arlena di Castro

SCOPRI ANCHE

Viticuso

Viticuso è il comune più orientale del Lazio. Chiuso tra le cime dei...

Isola del Liri

Isola del Liri è un gioiello della Ciociaria da visitare almeno una...

Frosinone

Stretta tra i monti Ernici e i monti Lepini, Frosinone domina da un...

Borgorose

Piccolo borgo situato a un'altitudine di circa 700 m circondato dai...