Se si osserva da lontano il comune di Casape, appare simile all’immagine di un nido d’ape. Il piccolo borgo medievale è arroccato attorno al Castello Baronale, disposto a mezza costa su uno sperone dei monti Prenestini.

Casape

Casape

Le antiche origini di Casape risalgono agli inizi dell’Impero Romano quando il generale Gneo Domizio Corbulone fece erigere qui la sua villa. Qui, successivamente, sorse il centro agricolo Casa Corbuli. Molte potenti famiglie patrizie romane si contesero il centro. Fu così che dagli Orsini passò ai Colonna e poi ai Barberini. Nel 1655 fu venduto al Cardinale Pio di Savoia e prese il nome “Casa dei Pio”.

Nel XVI secolo un’epidemia di peste devastò San Gregorio da Sassola risparmiando Casa dei Pio. Si narra che questo evento miracolo avvenne quando da una immagine della Madonna sgorgarono improvvisamente le lacrime. Ancora oggi l’edicola con l’effigie è venerata nella cappella della miracolosa Madonna della Piazzetta.

Tra i piatti tipici locali di Casape, assaggiate le ‘zazicchie co’ ju sarapujiu’ (salsicce con il timo serpillo) e i ‘facioli co’ i zampitti ‘e porco’ (fagioli con le cotiche). Tra i dolci, invece, gustate i tipici “tozzotti” e le ciambelle con l’anice.

Social share
INFO UTILI
dist. da Roma 55 km
da non perdere Castello Baronale
sito web Comune di Casape

SCOPRI ANCHE

Viticuso

Viticuso è il comune più orientale del Lazio. Chiuso tra le cime dei...

Isola del Liri

Isola del Liri è un gioiello della Ciociaria da visitare almeno una...

Frosinone

Stretta tra i monti Ernici e i monti Lepini, Frosinone domina da un...

Borgorose

Piccolo borgo situato a un'altitudine di circa 700 m circondato dai...