Cervara di Roma, gioiello medievale sui Monti Simbruini

Noto come il paese degli artisti, Cervara di Roma è un piccolo gioiello che si trova sulla Valle dell’Aniene, sui Monti Simbruini. Questo delizioso e autentico borgo dista circa 70 chilometri da Roma. Meta ideale per riscoprire il fascino antico e ricco di storia del Lazio, vi basterà una giornata o un week end fuoriporta per visitare questo paesino al di fuori delle rotte più note, dove il tempo sembra essersi fermato e dove le forti tradizioni radicate nel luogo fanno riscoprire il sapore di una vita lontana dai ritmi frenetici delle grandi città.

Cervara di Roma

Ideale per essere inserita come tappa in un itinerario che va da Subiaco agli Altopiani di Arcinazzo, Cervara di Roma promette di regalarvi tempo ben speso a contatto con l’autenticità di un borgo medievale circondato dalla natura incontaminata. Da non perdere assolutamente una visita alla zona conosciuta come ‘Campaegli’, un luogo poco noto ma molto apprezzato da tanti esponenti del mondo dell’arte e della cultura. Tra questi anche Ennio Morricone che qui, per oltre trent’anni, cercò ispirazione nella pace e nella natura del piccolo centro laziale ed il regista e documentarista Marino Bruno Vailati, che giace proprio nel piccolo cimitero del posto.

Cervara di Roma

Prendetevi un paio d’ore per scoprire il centro storico, mentre vi perdete a curiosare tra le sue stradine e le piazze caratteristiche; da vedere sicuramente i resti della rocca medievale: fu proprio per la sua posizione ad un’altitudine di 1053 metri sul livello del mare che qui fu realizzata una rocca inespugnabile da cui era possibile controllare tutta la Valle dell’Aniene.

La fortezza benedettina si rivelò talmente inaccessibile che, quando nel 1273 il monaco Pelagio se ne impadronì, riuscì a resistervi per ben tre anni prima che la rocca venisse espugnata. Salite le scalette intorno alla rocca e ammirate il suggestivo panorama sulla Valle. Merita un assaggio la cucina locale, caratterizzata dall’uso di prodotti tipici come polenta e pasta fatta in casa accompagnate da funghi, tartufi e selvaggina. Consigliata la visita alla Collegiata di Maria SS. della Visitazione, che si trova sotto la Rocca e al cui interno potrete ammirare diverse opere d’arte.

Cervara di Roma

Cervara è inoltre nota per la “Montagna scolpita dagli Artisti”, un vero e proprio museo a cielo aperto inciso nella roccia: rimarrete a bocca aperta davanti a questa meraviglia realizzata come tributo ai tanti artisti che nell’Ottocento hanno scelto il luogo come fonte d’ispirazione. Infatti, è proprio nel XIX° secolo che il paesino cominciò ad essere apprezzato da tanti artisti italiani e stranieri che arrivavano qui sulle orme del Grand Tour, il viaggio di formazione in Italia che tanti intellettuali e uomini di cultura stranieri facevano per conoscere le bellezze e la storia del nostro paese.

Cervara di Roma - Campegli

Nella vostra escursione a Cervara, vi consigliamo di non perdere l’occasione di scoprire la località di Campaegli; questa zona è situata nell’area del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, ai confini tra Lazio e Abruzzo, ed è una delle più apprezzate e visitate sia in estate che in inverno. Preparate gli zaini con le borracce, pranzo al sacco e scarpe comode. Siete pronti a rigenerarvi nella natura tra questi boschi incontaminati di lecci, faggeti e pini, dove è possibile fare delle lunghe escursioni a piedi, in bici o a cavallo? Segnaliamo il Centro Equitazione Campaegli, un centro ippico accogliente grazie al quale si possono fare passeggiate tra i boschi di un’ora e più a cavallo per adulti e bambini con guide qualificate.

Nella località Prataglia è invece possibile visitare l’Osservatorio astronomico; ricordate che apre solo su richiesta e che va contattato con anticipo.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in un'atmosfera mistica, immerso una natura selvaggia, troviamo Farfa, due sillabe, un piccolo borgo, un grande nome che le viene dal fiume che scorre vicino, il Farfarus di Ovidio, il Fabaris di...

La bella Viterbo e la magia del suo “Villaggio di Natale”

Si immagini il grande orologio dipinto su Torre dei Priori a Viterbo, affacciato su Piazza del Plebiscito, con i suoi numeri arabi, lentamente scandire le ore, i giorni, i mesi … E’ trascorso un intero anno, 365 giorni per l’esattezza, senza che per l’aria si...

La Tuscia del Sentiero dei Briganti

Se l’Italia è “terra di santi, poeti, navigatori”, il Lazio è la patria dei briganti, uomini temuti ma anche acclamati dalla popolazione quanto disprezzati da nobili e “sbirri”. Personalità controverse, a volte indecifrabili, che sfuggendo alla legge ed eludendo le...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, circondato da faggi, castagneti e boschi di querce, Picinisco da oggi offre un motivo in più per essere visitato. Il piccolo borgo della Valle di Comino ha avuto il...

Autunno. È tempo di foliage

Ad ottobre per gli amanti della natura e della fotografia inizia uno dei periodi più magici. Le foglie degli alberi cambiano colore, i boschi assumono una nuova veste con intonazioni cromatiche che vanno dall'arancione dorato al rosso intenso, l’aria è più fresca e i...

Immersi nei laghi del Lazio

Negli ultimi anni il sorgere di un turismo slow ed esperienziale ha prodotto un cambiamento nel concetto stesso di viaggio, rivolto ora verso destinazioni ricche di cultura, buon cibo e soprattutto tanto, tanto relax. Ecco allora prediligere i laghi del Lazio dove...

Le calde sfumature della Sabina

In autunno, quando la natura si tinge delle mille sfumature calde che vanno dal rosso, al giallo, al marrone, tanti prodotti tipici stagionali appaiono sulle tavole dei borghi reatini e spesso vengono celebrati in famose sagre. Il borgo dove si incontrano il Cammino...

Percile il piccolo borgo tra boschi e radure dei Monti Lucretili

Una meta ideale per le tiepide giornate autunnali è il piccolissimo borgo di Percile, gioiello immerso tra boschi e radure del Parco dei Monti Lucretili, dove si respira ancora un’atmosfera medievale ed il tempo sembra sospeso. Pronti allora per perdersi tra vicoli,...

Castel Gandolfo: l’elegante centro storico e la passeggiata lungo il lago

Basta una giornata di sole per farci desiderare di visitare uno dei più suggestivi borghi dei Castelli Romani. Castel Gandolfo, famoso per essere la residenza estiva dei pontefici e per i suoi bellissimi giardini che ospitano i resti della Villa di Domiziano e la...

Conosci Piazza di Spagna a Roma?

Turista o romano, avrai risposto “Certo!”. Ma noi ti sveliamo due punti molto poco noti di Piazza di Spagna nel grande sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco della Città Eterna. Forse tutti sanno che Piazza di Spagna deve il suo nome all’Ambasciata di Spagna presso la...