Cervara di Roma, gioiello medievale sui Monti Simbruini

Noto come il paese degli artisti, Cervara di Roma è un piccolo gioiello che si trova sulla Valle dell’Aniene, sui Monti Simbruini. Questo delizioso e autentico borgo dista circa 70 chilometri da Roma. Meta ideale per riscoprire il fascino antico e ricco di storia del Lazio, vi basterà una giornata o un week end fuoriporta per visitare questo paesino al di fuori delle rotte più note, dove il tempo sembra essersi fermato e dove le forti tradizioni radicate nel luogo fanno riscoprire il sapore di una vita lontana dai ritmi frenetici delle grandi città.

Cervara di Roma

Ideale per essere inserita come tappa in un itinerario che va da Subiaco agli Altopiani di Arcinazzo, Cervara di Roma promette di regalarvi tempo ben speso a contatto con l’autenticità di un borgo medievale circondato dalla natura incontaminata. Da non perdere assolutamente una visita alla zona conosciuta come ‘Campaegli’, un luogo poco noto ma molto apprezzato da tanti esponenti del mondo dell’arte e della cultura. Tra questi anche Ennio Morricone che qui, per oltre trent’anni, cercò ispirazione nella pace e nella natura del piccolo centro laziale ed il regista e documentarista Marino Bruno Vailati, che giace proprio nel piccolo cimitero del posto.

Cervara di Roma

Prendetevi un paio d’ore per scoprire il centro storico, mentre vi perdete a curiosare tra le sue stradine e le piazze caratteristiche; da vedere sicuramente i resti della rocca medievale: fu proprio per la sua posizione ad un’altitudine di 1053 metri sul livello del mare che qui fu realizzata una rocca inespugnabile da cui era possibile controllare tutta la Valle dell’Aniene.

La fortezza benedettina si rivelò talmente inaccessibile che, quando nel 1273 il monaco Pelagio se ne impadronì, riuscì a resistervi per ben tre anni prima che la rocca venisse espugnata. Salite le scalette intorno alla rocca e ammirate il suggestivo panorama sulla Valle. Merita un assaggio la cucina locale, caratterizzata dall’uso di prodotti tipici come polenta e pasta fatta in casa accompagnate da funghi, tartufi e selvaggina. Consigliata la visita alla Collegiata di Maria SS. della Visitazione, che si trova sotto la Rocca e al cui interno potrete ammirare diverse opere d’arte.

Cervara di Roma

Cervara è inoltre nota per la “Montagna scolpita dagli Artisti”, un vero e proprio museo a cielo aperto inciso nella roccia: rimarrete a bocca aperta davanti a questa meraviglia realizzata come tributo ai tanti artisti che nell’Ottocento hanno scelto il luogo come fonte d’ispirazione. Infatti, è proprio nel XIX° secolo che il paesino cominciò ad essere apprezzato da tanti artisti italiani e stranieri che arrivavano qui sulle orme del Grand Tour, il viaggio di formazione in Italia che tanti intellettuali e uomini di cultura stranieri facevano per conoscere le bellezze e la storia del nostro paese.

Cervara di Roma - Campegli

Nella vostra escursione a Cervara, vi consigliamo di non perdere l’occasione di scoprire la località di Campaegli; questa zona è situata nell’area del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, ai confini tra Lazio e Abruzzo, ed è una delle più apprezzate e visitate sia in estate che in inverno. Preparate gli zaini con le borracce, pranzo al sacco e scarpe comode. Siete pronti a rigenerarvi nella natura tra questi boschi incontaminati di lecci, faggeti e pini, dove è possibile fare delle lunghe escursioni a piedi, in bici o a cavallo? Segnaliamo il Centro Equitazione Campaegli, un centro ippico accogliente grazie al quale si possono fare passeggiate tra i boschi di un’ora e più a cavallo per adulti e bambini con guide qualificate.

Nella località Prataglia è invece possibile visitare l’Osservatorio astronomico; ricordate che apre solo su richiesta e che va contattato con anticipo.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...