Fonte Nuova sorge nella Bassa Sabina lungo la Via Nomentana, principale via di accesso al territorio dalla città di Roma, insieme al corso dei fiumi Tevere ed Aniene.

Intorno alla Via Nomentana sorgevano all’inizio del primo millennio a.C. piccoli centri come Nomentum, Ficulea, Caenina, Eretum, fondati dai Sabini ma presto conquistati dai Romani.

In età Medioevale gli insediamenti sfruttarono le preesistenze Romane: sono infatti testimonianza del periodo i numerosi resti di torri di avvistamento o di guardia e di castelli (poderi fortificati), tra i quali ricordiamo: Casale Tor Sant’Antonio, Castello di Monte Gentile, Tor Lupara.

La Riserva Naturale Nomentum si sviluppa per circa 850 ettari in un ambiente collinare con quote di poco superiori ai 200 metri ed è formata dalle zone verdi di Macchia Trentani, Valle Cavallara, Macchia Mancini, dall’area archeologica di Monte d’Oro, da una parte di Casali di Mentana e del centro storico di Mentana e dall’area agricola di Monte Pizzuto.

La tradizione a tavola è legata alla cucina romana.

Tra le particolarità sono degne di nota: i “panzerotti alla romana”, la pasta con olive e zucca, i mustaccioli, tipici dolci ricoperti da una glassa di cioccolato e, all’interno, sono caratterizzati da una pasta morbida dal sapore di miele e frutta candita.

INFO UTILI
dist. da Roma 41 km
da non perdere Casale Tor Sant'Antonio
sito web Comune di Fonte Nuova

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...