Frutto considerato afrodisiaco in Francia, la fragola tipica di Terracina deriva proprio dalla varietà francese “Favette” introdotta nel territorio circa 50 anni fa.

Iscritta nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali, la fragola Favette è coltivata solo a Terracina e nell’Agro Pontino, tra Fondi, Monte San Biagio, Pontinia, Priverno, Sabaudia, San Felice Circeo e Sonnino, un’area dal clima perfetto, a ridosso del mar Tirreno e protetta dalle colline dell’entroterra.

Alla Festa della Fragola Favette di Terracina, tra maggio e giugno, assaggerete un frutto prelibato dalla forma tonda-circolare e colore rosso intenso, con un sapore molto più dolce rispetto alle altre varietà che risultano anche meno profumate e molto più grandi.

Dolce e fresco, questo frutto si degusta perfettamente solo o nella macedonia, ma anche con la crema pasticcera, nei dolci e nelle marmellate. Le sue origini francesi hanno spinto ad associarlo ad altre tipicità pontine creando gustosi primi piatti, come le pappardelle con gamberi rossi e fragole, e secondi di pesce, come il filetto di tonno pinna rossa condito con un aspretto di fragole.

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Seguendo l’eco del Liri in 4 borghi ciociari

L’acqua caratterizza la Ciociaria. Seguiamo l’eco del Liri nei 4 borghi che portano il suo nome: Castelliri, Fontana Liri, San Giorgio a Liri, Isola del Liri.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!