A circa 20 km da Roma ancora echeggia il nome di Garibaldi a Mentana, un tipico borgo della Sabina Romana dove si produce l’olio extravergine d’oliva Sabina DOP, coltivato nella Riserva Macchia di Gattaceca e Macchia del Barco.

Sede dell’epocale incontro del 23 novembre dell’800 tra Carlo Magno e papa Leone III, Mentana è l’ultima stazione della via Nomentana, partendo dalla monumentale Porta Pia di Michelangelo a Roma e passando accanto a Vigna Santucci, quartier generale di Garibaldi nella battaglia di Mentana del 1867, per raggiungere l’antico borgo medievale caratterizzato dal Palazzo Baronale, Palazzo Crescenzio dell’anno Mille, il pittoresco Convento dei Frati Minori Cappuccini del 1609, dove visse e operò miracoli san Crispino da Viterbo nel 1700 e dove Garibaldi sostò nel 1849 e nel 1867, il Teatro dei Burattini e il Museo delle Maschere Teatrali.

Vicino al museo nazionale della campagna dell’Agro Romano per la liberazione di Roma del 1867, ora MuGa – Museo Garibaldino, c’è il parco della Rimembranza in cui sorge l’ara-ossario in onore dei caduti garibaldini. Nel 2017, per i 150 anni della Battaglia di Mentana, è stata inaugurata una nuova ala multimediale dedicata agli eroi del Risorgimento. Non perdete il 3 novembre la festa in piazza per la Celebrazione della storica battaglia.

Tutelata per il valore botanico, per l’intenso carsismo visibile negli inghiottitoi e nelle doline, e per il tratto di basolato stradale antico della Via Nomentum – Eretum, la Riserva Naturale Regionale Macchia di Gattaceca e Macchia del Barco si estende per quasi 1000 ettari tra Monterotondo, Mentana e Sant’Angelo Romano, in una zona collinare con aree destinate a pascolo e uso agricolo, tra la valle del Tevere e i rilievi calcarei dei monti Lucretili.

A tavola a Mentana c’è solo l’imbarazzo della scelta: la ciammella a cancellu, la tipica ciambella salata all’anice a cui è dedicata la sagra tra giugno e luglio, fatta con farina e olio extravergine d’oliva Sabina DOP; la pizza mentanese e la pizza de magru, preparata a Pasqua con vino, zucchero, farina e olio; e i maccheroni a centonara, la pasta di acqua e farina, in sagra all’inizio di giugno, condita con broccoletti Romaneschi, salsiccia di Genzano, peperoncino e pecorino Romano.

Molto sentite sono la Festa di Sant’Antonio Abate a gennaio e la Festa dell’Uva a ottobre.

INFO UTILI
dist. da Roma 23 km
da non perdere MuGa - Museo Garibaldino
sito web Comune di Mentana

SCOPRI ANCHE

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...

Tra i “borghi più belli d’Italia”: tutti i colori di Orvinio

Orvinio, tra i "Borghi più Belli d'Italia” e 2° classificato nel...

Pane, olio e stelle. Benvenuti a Boville Ernica

Boville Ernica è un pittoresco borgo che svetta su una collina di...