Il borgo di Monteflavio fa capolino a 900 metri dalle pendici del monte Pellecchia, accoccolato tra i faggi e i boschi di conifere del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, a 55 km da Roma.

Tra i borghi produttori dell’olio extra vergine d’oliva Sabina DOP, Monteflavio nacque nel 1570, quando il cardinale Flavio Orsini trasferì gli abitanti di Marcetelli nella tenuta di Montefalco. Questo nuovo borgo fu chiamato Monteflavio in onore del cardinale. La piazza era ed è ancora il punto d’incontro dei monteflaviesi, soprattutto durante eventi popolari come la Sagra della Polenta con spuntature di maiale e braciolette di castrato a ottobre.

Il Castello di Montefalco fu eretto nel 1200 a 900 metri di altezza e oggi sono visitabili le sue rovine: la cinta difensiva, la rocca e le abitazioni dotate di cisterne per l’acqua.
Spiccano i capitelli con la rosa a cinque petali degli Orsini nella chiesa di Maria SS. Assunta, eretta alla fine del 1500 sulla piazza principale, nel punto più alto del paese. Molto sentita è la Festa della Madonna dell’Assunta a Ferragosto alla quale fa seguito quella dedicata al Patrono San Rocco del 16 agosto.

 

Social share
INFO UTILI
dist. da Roma 55 km
da non perdere chiesa di Maria SS. Assunta
sito web Comune di Monteflavio

SCOPRI ANCHE

Prossedi

Immersa in un contesto naturalistico di grande fascino, Prossedi è...

Sezze

Su una collina che domina la Pianura Pontina, Sezze è ai piedi del...

Viticuso

Viticuso è il comune più orientale del Lazio. Chiuso tra le cime dei...

Isola del Liri

Isola del Liri è un gioiello della Ciociaria da visitare almeno una...