Montelibretti è una cittadina dalle caratteristiche tipiche della Sabina romana. Qui si produce l’olio extravergine d’oliva Sabina DOP, tra i più pregiati oli italiani grazie alle numerose varietà di olivi presenti sul territorio.

Gli Olivi di Montelibretti

Gli Olivi di Montelibretti

A questa caratteristica si aggiunge la flora e la fauna incontaminate, un importante allevamento di cavalli lipizzani e la presenza di sorgenti solfuree e ferruginose.

In un centro di equitazione in aperta campagna sulla collina di Montelibretti, Mario Monicelli ricostruì lo scenario “friulano” del casale Zanin ne La Grande guerra (1959) con Sordi e Gassman.

Il centro storico comprende il maestoso Palazzo Barberini del 1600, costruito sul castello degli Orsini e la Chiesa di San Nicola di Bari del 1535 con i seicenteschi dipinti “Madonna in trono con Bambino” e “Santi Domenico e Caterina”. E ancora, la Chiesa della Madonna del Carmelo, la compatrona celebrata nel secondo sabato di ottobre, insieme a San Nicola di Bari festeggiato il 10 maggio; la Chiesa della Madonnella e, ambedue in stile umbertino, il Palazzo del Municipio e il Palazzo della “Scuola”, prima Palazzo del Comune.

In località Colle del Forno sono stati scoperti i resti di una necropoli etrusca, conservati in parte anche nel Museo Nazionale di Copenaghen. Il sito si ritiene appartenente all’antica città di Eretum e le tombe, scoperte nel 1970, sono a camera sotterranea con un corridoio di accesso.

La statua dedicata a Piero D'Inzeo posta all'ingresso del Centro Militare di Equitazione di Montelibretti. Ph by FB FISE

La statua dedicata a Piero D’Inzeo posta all’ingresso del Centro Militare di Equitazione di Montelibretti. Ph by FB FISE

Oggi nel territorio di Montelibretti trova sede il Centro CNR, l’Area di Ricerca Roma 1, la più estesa del CNR che ospita gli Istituti Ambiente, Bio–Agroalimentare, Beni Culturali, Materiali Funzionali, Salute e Benessere. Inoltre è presente il Centro Militare di Equitazione dove i campioni olimpici fratelli D’Inzeo, hanno fatto la storia dell’equitazione italiana. Proprio all’ingresso del Centro di Equitazione nel 2023 è stato eretto il monumento di bronzo dedicato a Piero D’Inzeo.

A tavola a Montelibretti non mancano mai le succulente ciliegie, le pesche, le albicocche, le prugne e le cacchiarelle. Gustoso il Pane casareccio di Montelibretti PAT che, insieme all’olio, diventa protagonista della ‘Sagra Pane, Olio e…’ che si tiene nel mese di novembre.

Festa della Primavera a Montelibretti

Festa della Primavera a Montelibretti Ph By FB comune-di-Montelibretti

Molto sentita è la Festa di Sant’Antonio Abate a gennaio e la suggestiva Festa della Primavera, nella prima domenica di giugno, durante la quale si svolge la rievocazione storica con la sfilata in costume rinascimentale, la sfida equestre e la cena in taverna e in piazza con le 4 contrade del paese.

Social share
INFO UTILI
dist. da Roma 40 km
da non perdere Palazzo Barberini
sito web Comune di Montelibretti

SCOPRI ANCHE

Viticuso

Viticuso è il comune più orientale del Lazio. Chiuso tra le cime dei...

Isola del Liri

Isola del Liri è un gioiello della Ciociaria da visitare almeno una...

Frosinone

Stretta tra i monti Ernici e i monti Lepini, Frosinone domina da un...

Borgorose

Piccolo borgo situato a un'altitudine di circa 700 m circondato dai...