Montelibretti è la “Città delle Ciliegie” con tutte le caratteristiche tipiche della Sabina Romana: la produzione dell’olio extravergine d’oliva Sabina DOP, flora e fauna incontaminate da scoprire facendo trekking, un importante allevamento di cavalli lipizzani e la presenza di sorgenti solfuree e ferruginose.

In un centro di equitazione in aperta campagna sulla collina di Montelibretti, Mario Monicelli ricostruì lo scenario “friulano” del casale Zanin ne La Grande guerra (1959) con Sordi e Gassman.

A circa 40 km da Roma, il centro storico comprende il maestoso Palazzo Barberini del 1600, costruito sul castello degli Orsini, e la Chiesa di San Nicola di Bari del 1535 con i seicenteschi dipinti “Madonna in trono con Bambino” e “Santi Domenico e Caterina”. E ancora, la Chiesa della Madonna del Carmelo, la compatrona celebrata nel secondo sabato di ottobre, insieme a San Nicola di Bari festeggiato il 10 maggio; la Chiesa della Madonnella e, ambedue in stile umbertino, il Palazzo del Municipio e il Palazzo della “Scuola”, prima Palazzo del Comune.

In località Colle del Forno sono stati scoperti i resti di una necropoli etrusca, conservati in parte anche nel Museo Nazionale di Copenaghen. Il sito si ritiene appartenente all’antica città di Eretum e le tombe, scoperte nel 1970, sono a camera sotterranea con un corridoio di accesso.

Montelibretti ha messo a disposizione il suo territorio al Centro Polifunzionale di Sperimentazione, il CNR, il CONI e l’Esercito Italiano.

A tavola a Montelibretti non mancano mai le succulente ciliegie, le pesche, le albicocche, le prugne e le cacchiarelle. Gustoso il Pane casareccio di Montelibretti PAT. In menù: fettuccine con sugo di frattaglie, maccheroni all’uovo con punte di asparagi, cicerchiole ai ceci, fettuccine aju oju persia e pummidoro, tagliolini brodosi con i fagioli. E ancora la pizzafritta, le salsicce di carne e fegato, e la panontella, la pancetta arrostita.

Molto sentita è la Festa di Sant’Antonio Abate a gennaio e, nella prima domenica di giugno, la suggestiva Festa della Primavera, la rievocazione storica con la sfilata in costume rinascimentale e il Palio degli Anelli.

INFO UTILI
dist. da Roma 40 km
da non perdere Palazzo Barberini
sito web Comune di Montelibretti

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...