Immerso nel Parco dei Monti Lucretili, tra il Tevere e il Turano, Montorio Romano domina la valle Tiberina. Il borgo è nell’area di produzione dell’olio extravergine di oliva Sabina DOP ed è spesso descritto come “balcone su Roma” perché nelle giornate limpide si scorge il Cupolone e il mar Tirreno, pur distando più di 50 km dalla Capitale.

Pare che il colore giallo-oro del tufo abbia determinato il nome del borgo derivandolo da Mons Aureus. Forse costruito da esiliati, come raccontano gli anziani, Montorio Romano ha visto succedersi al potere signori delle famiglie Savelli, Orsini e Barberini.

Il Palazzo Baronale è nella parte più antica del borgo, Montaterra. Il 6 novembre, i montoriani festeggiano il Patrono San Leonardo, al quale è dedicata una deliziosa chiesa fuori le mura dell’antico castello.

Il vino e l’olio extravergine di oliva Sabina DOP sono i prodotti tipici.

INFO UTILI
dist. da Roma 53 km
da non perdere Palazzo Baronale
sito web Comune di Montorio Romano

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...