Con circa 400 abitanti, Orvinio fa parte dei Borghi più belli d’Italia ed è un comune nel Parco dei Monti Lucretili. Si erge su un colle attorno all’imponente castello appartenente al casato dei marchesi Malvezzi Campeggi. Il borgo medievale, a cui si accede attraverso il grande arco, conserva ancora il suo antico fascino: per molti secoli rimase sotto il dominio dei monaci Benedettini di Santa Maria del Piano; nel XVI secolo divenne prima feudo della famiglia Orsini e poi della famiglia ducale dei Muti. Dopo il 1625 passò ai Borghese che ne divennero duchi. Nell’Ottocento, Orvinio fece parte dello Stato Pontificio e fu sede di Governo e residenza del Governatore.

Conserva antiche chiese del ‘500 e pittoreschi resti della medioevale Abbazia di S. Maria del Piano.

Orvinio è la patria natìa del celebre pittore seicentesco Vincenzo Manenti.

Potrete assaggiare l’Aglione, la tipica salsa di pomodoro di Orvinio che condisce tutti i piatti tradizionali di questo incantevole borgo, preparata con un soffritto in abbondante olio d’oliva di due spicchi d’aglio e un peperoncino.

Il borgo medievale di Orvinio è al 29° posto in lizza per essere recuperato e valorizzato dal censimento de “I Luoghi del Cuore” che ormai da nove anni scopre e tutela le piccole e grandi perle del patrimonio naturalistico, paesaggistico, architettonico e culturale italiano.

INFO UTILI
dist. da Roma 68 km
da non perdere Chiesa di Santa Maria dei Raccomandati
sito web Comune di Orvinio

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...