A poco più di 100 km da Roma, Piansano è un borgo in collina dalle origini etrusche, quando esisteva un insediamento urbano chiamato Maternum, situato in località Po’ de Metino, in posizione strategica rispetto all’allora importantissima Tuscania, alla quale era collegato tramite la via Clodia.

È un tipico borgo medievale di edifici in pietra che sembrano affiorare naturalmente dallo sperone di tufo sul quale è sorto l’abitato, in posizione dominante rispetto all’intero territorio comunale. Quest’ultimo, caratterizzato da una varietà di morbidi paesaggi collinari, è compreso nell’area vulcanica dell’apparato vulsino e favorito dalla vicinanza con il lago di Bolsena, che gli dà un clima piacevole. Il paesaggio è caratterizzato dalla dominanza di pascoli e campi seminati, mentre i pochi boschi sopravvissuti, in prevalenza cerrete, sono relegati alle zone più scoscese del territorio.

Benché nello stemma comunale campeggi la vite, di cui un tempo era diffusissima la coltivazione, oggi questa è quasi del tutto scomparsa.

Curiose nel borgo la Torre dell’Orologio all’ingresso della piazza del Comune e la “loggetta” del palazzo comunale, da cui prende il nome la rivista a diffusione provinciale.

Molto sentite le celebrazioni della Madonna del Rosario, nella prima domenica d’ottobre, e del Patrono San Bernardino, il 20 maggio.

INFO UTILI
distanza da Roma 100 km
da non perdere la Loggetta
sito web Comune di Piansano

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...