Rocca d’Arce è un balcone sulla Valle del Liri, arroccato su uno sperone di roccia a 500 m di altezza, fresco e salubre d’estate, allietato dall’apertura delle cantine e dalle degustazioni per la festa delle Antiche Tradizioni, ad Agosto.

I ritrovamenti archeologici testimoniano che era abitato dall’età del ferro e che nel periodo preromano sullo scoglio montuoso venne costruita una fortezza; nel Medioevo l’importanza strategica fu grandissima: Rocca d’Arce era al centro del sistema viario della Media Valle del Liri, con mura megalitiche a difesa della fortezza, ancora visibili, in posizione di controllo del confine fra gli stati del sud e quello Pontificio.

ùFu governata tra le altre dalle Famiglie Della Rovere e Boncompagni.

Il panorama è ampio e gradevolissimo, davvero unico quando un mare di nuvole copre tutta la valle.

Da visitare la Chiesa di San Bernardo con affreschi di scuola napoletana, la Chiesa di San Rocco, di impianto medievale, il Museo dei Fossili.

Di particolare richiamo la festa delle Antiche tradizioni, alla fine di agosto: percorsi enogastronomici, apertura delle cantine esposizione di attrezzi e utensili della civiltà contadina, ricami, fotografie e costumi d’epoca nelle antiche botteghe e all’aperto.

INFO UTILI
distanza da Roma 100km
da non perdere La passeggiata nel borgo
sito web Comune di Rocca d'Arce

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...