Le fontane di Roma rappresentano un vero e proprio patrimonio artistico e culturale dal valore unico: dalla Fontana del Tritone alle tre fontane di Piazza Navona (la Fontana dei Quattro Fiumi, del Moro e del Nettuno), da Fontana di Trevi alla Fontana delle Tartarughe, e molte altre ancora, l’acqua rappresenta sempre una fonte ma soprattutto un inno alla bellezza da scovare alla fine di una strada o pronta a stupirci nel bel mezzo di una piazza, a simboleggiare la magnificenza di chi ne aveva commissionato la realizzazione.

Fontana del Tritone

Fontana del Tritone

La grandezza di Roma era basata sull’acqua: è grazie ai suoi acquedotti e alla sua rete idrica che la civiltà Romana prese forma. Esistono davvero tante curiosità e aneddoti legati alle tradizioni di Roma, molte delle quali hanno proprio le fontane come protagoniste: dai lanci delle monetine per esprimere i desideri fino ai bigliettini sulle “statue parlanti”, con cui i romani indirizzavano la loro critica e satira verso i governanti.

Piazza Navona

Fontana dei Quattro Fiumi – Piazza Navona

A proposito di curiosità, sapete, che una volta Piazza Navona era uno stadio? Oggi simbolo della Roma barocca, era infatti il primo stadio in muratura nella storia dell’antica Roma, dove il perimetro del campo da gioco è visibile ancora oggi. Il nome stesso della piazza deriva dalle “agone”, i giochi atletici che un tempo vi si svolgevano e non dai giochi acquatici che si tenevano nella piazza in epoca barocca, come molti credono, poi ripresi nell’Ottocento con l’allagamento della piazza durante il mese di agosto.

Oggi è imprescindibile pensare alla Città Eterna senza le sue fontane, scenografie di tantissime pellicole ormai scolpite nella memoria collettiva: basti pensare alla bellissima Anita Ekberg che, per richiamare l’attenzione di Marcello Mastroianni nel film “La dolce vita” gli sussurrava “Marcello come here”, invitandolo a immergersi con lei nelle acque della Fontana di Trevi. Le fontane di Roma hanno infatti fatto parte del racconto del cinema: ricordate Totò che in “Totòtruffa 62” che cercava di vendere Fontana di Trevi ad un ignaro turista? E poi ancora con Fellini, Monicelli, Pasolini, Sorrentino, Woody Allen. Tanti i registi che hanno utilizzato le fontane di Roma come scenografia o protagoniste per raccontare le loro storie ambientate nella Capitale.

Fontana delle Tartarughe

Fontana delle Tartarughe

Tra le meravigliose fontane da visitare ed ammirare non possiamo non citare la Fontana delle Tartarughe, realizzata con marmi pregiati africani su progetto originario di Giacomo della Porta. Le quattro tartarughe sono copie delle originali in bronzo, oggi custodite nei Musei Capitolini.

Fontana dell’Acqua Paola “Il Fontanone”

Merita una visita la Fontana dell’Acqua Paola commissionata da Papa Paolo V all’inizio del 1600 a Giovanni Fontana; il Fontanone del Gianicolo raccoglie l’acqua proveniente dal Lago di Bracciano. Da non perdere la Fontana del tritone, realizzata in travertino da Gian Lorenzo Bernini nel 1643 nella piazza antistante la facciata del sontuoso palazzo di Papa Urbano VIII. Al centro di piazza della Repubblica si trova invece la Fontana delle Naiadi, considerata la più bella tra le fontane moderne di Roma.

E poi ci sono loro, “i nasoni”: le fontanelle in ghisa o travertino diffuse in tutta la città, che da generazioni dissetano romani e non con la loro acqua fresca e di qualità.

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

A Ronciglione, la Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo

Torna a Ronciglione la tradizionale Corsa a Vuoto al Palio di San Bartolomeo, sabato 20 e domenica 21 agosto. La Corsa dei Cavalli a Vuoto, o Corsa dei Barberi, è una rievocazione storica unica nel suo genere, un gioco forse d’origine greco-romana e sicuramente molto...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...

Il Lago del Salto tra fiordi, borghi e mistero

Il Lago del Salto è il più grande bacino artificiale del Lazio, prende il nome dalla valle del Salto dove è stato creato con lo sbarramento dell’omonimo fiume. Il suo aspetto estremamente selvaggio, a tratti anche ruvido, lo rende unico e affascinante. I suoi fiordi,...

Un weekend in bicicletta a Rieti

Rieti, nella piana reatina con le sue colline verdi, la natura incontaminata e le sue maestose montagne che la circondano, è il luogo ideale per trascorrere un weekend all’insegna di rilassanti passeggiate in bicicletta, come cantava Cocciante, magari con tutta la...

Un viaggio lungo le rive dei fiumi del Lazio

Cosa c’è di meglio di chiare e fresche acque per lenire il caldo delle torride giornate estive, se non vivere un’esperienza lungo le rive di alcuni dei più importanti fiumi del Lazio? A soli 50 km da Roma le Gole del Farfa, vero paradiso per gli amanti del canyoning,...

Ventotene… l’isola che non ti aspetti

Vogliamo raccontarvi il nostro fine settimana nell’Isola di Ventotene tra mare, storia, cultura e tanto buon cibo. Imbarcati sul traghetto e giunti alla vista dell’inconfondibile isola dalle tante case colorate, non possiamo non rimanere affascinati alla visione...