… e bianco sia! La settimana non poteva iniziare nel modo migliore. Il Lazio entra in fascia bianca. Niente più corse spasmodiche per rientrare a casa a mezza notte… nemmeno foste Cenerentola!

Divieti sì, ma moderati! La vita riprende. Almeno si spera, varianti (del virus) a parte. Dunque festeggiamo… con un tour notturno del Lazio!

Pantheon

Partiamo dalla Città Eterna. Un itinerario notturno a Roma degno di attenzione è decisamente il tour della Roma Barocca, con le sue mille piazze e fontane. Piazza Navona, un tempo stadio di Domiziano. Il Pantheon, una costruzione unica al mondo nel suo genere. La straordinaria bellezza della Fontana di Trevi in notturna è stata già esaltata dal maestro Fellini nel film La Dolce Vita, ma non ci basta vederla in un film, oggi possiamo restare tutta la notte incantati ad ammirarla! Ettore Scola, altro maestro del cinema italiano, ha invece preferito Piazza di Spagna per il suo “C’eravamo tanto amati”… come dargli torto! Ma la notte romana non finisce qui… il Ghetto Ebraico è tappa irrinunciabile! Da qui il passaggio a Trastevere è d’obbligo.

Andiamo in provincia. Direzione Castelli Romani. La scelta è difficile, perché ogni paesino che caratterizza questa zona è fantastico. Per questa volta… vi portiamo ad Ariccia! Circondata da dolci colline vulcaniche ricoperte di rigogliosi castagneti, che nascondo tra la fitta vegetazione resti dell’antica civiltà romana, Ariccia è da secoli meta di numerosi viaggiatori, che si recano in questi luoghi ad ammirare l’armonica combinazione tra arte, storia e natura, che di notte ha un fascino tutto particolare!

Sora di notte

Sora

La Ciociaria in notturna… dove andare? Non abbiamo alcun dubbio, a Sora, sulle sponde del Fiume Liri, dove il riflesso dei lampioni rimbalza romanticamente sulle acque. Sora è la città natale di Vittorio De Sica, che nacque in via Giovanni Branca, sotto il segno del cancro, nel luglio del 1901. La casa di De Sica è un buon punto di partenza per perdersi tra le vie acciottolate della “Sora vecchia” e dello storico quartiere Cancegl’, prima di risbucare in Corso Volsci e gustarsi un gelato in Piazza Santa Restituta!

Viterbo di Notte

Viterbo

Famosa al mondo come La Città dei Papi, Viterbo ha il più vasto centro storico medievale d’Europa. Non è una meta perfetta da godersi nel buio della notte? Andate nel quartiere di San Pellegrino, resterete affascinati! È il luogo medievale fra i più belli d’Italia. Le abitazione sono tutte costruite con blocchi di pietra direttamente sul tufo sottostante, si intravedono anche case a ponte che uniscono palazzi sopra la strada al primo o secondo piano. Molte le belle chiese presenti in tutto il quartiere e nel resto della città. Passeggiate con il naso all’insù!

Con un’anima profondamente romantica, Rieti è il cuore dell’Italia, è l’antica città dei Sabini, è una meta doc da fare sotto le stelle!

Rieti

Rieti

Passeggiando mano nella mano tra i silenziosi vicoli della cittadina con sullo sfondo la “montagna dei romani” il Monte Terminillo. L’itinerario notturno potrebbe incominciare con una rilassante camminata che parte da Palazzo Vescovile e poi il Duomo, entrambi sedi del Museo Diocesano di Rieti. Poi Piazza Cesare Battisti, il punto più alto del centro storico: si ammirano i tetti della città dal balconcino dei Giardini del Vignola, noto giardino pensile all’italiana ricco di sculture ornamentali, su cui si affaccia Palazzo Vicentini.

Un fantastico centro storico in cui perdersi al calar del sole e fino a notte fonda è quello di Terracina. Reperti archeologici e testimonianze della antica Roma che si vanno a mescolare con stili medievali e più moderni. Da non dimenticare il bellissimo panorama con vista sul Circeo e le isole pontine!

Terracina di notte

Terracina

Lazio by night… uno spettacolo!

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

100 sfumature di un secolo di Garbatella

I cento anni della Garbatella hanno disegnato superbe rughe nell’anima eclettica d’un quartiere strabordante di storia e arte, di tradizioni e romanità.

7 posti “al bacio” nel Lazio per San Valentino

Dove si può stare soli soletti a San Valentino nel Lazio? Ecco 7 posti “al bacio” riservati solo a voi e al vostro Amore! Buon San Valentino.

Il Carnevale goloso del Lazio

Nel periodo più colorato, allegro e divertente dell’anno, trasportati dalla leggerezza del carnevale scopriamo i ghiotti dolci della tradizione del Lazio.

Nel Lazio tra i 4 Carnevali Storici d’Italia

Tra i 48 Carnevali Storici italiani selezionati dal Ministero della Cultura, 4 sono nel Lazio. Scopriamo e viviamo i 4 borghi ospiti in Ciociaria e Tuscia.

Quando Mozart suonò a Civita Castellana

Il ricordo della visita di Mozart a Civita Castellana durante un viaggio in Italia. Nel Duomo di S.Maria Maggiore durante la Messa suonò lo straordinario organo

Silent Walking nel Lazio tra le Big Bench

Sentitevi minuscoli e meravigliatevi sulle 9 Panchine Giganti nel Lazio. Il silent walking è forse il modo migliore, una passeggiata solitaria e silenziosa.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!

Il pastorello di Vitorchiano che salvò Roma

I Musei Capitolini ospitano Lo Spinario, la statua raffigurante Marzio, pastorello di Vitorchiano seduto su una roccia intento a togliersi una spina dal piede.

Luoghi nel Lazio della Seconda Guerra Mondiale

Viaggiamo nel tempo alla scoperta dei luoghi della Seconda Guerra Mondiale nel Lazio, lentamente i borghi e la natura vi racconteranno le emozioni del tempo.