Immerso nella Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile, Rivodutri vanta origini che risalgono al secolo XI.

Successivamente la sua storia fu segnata dalle lotte tra Guelfi e Ghibellini e dall’imposizione del governo dello Stato Pontificio, ad opera del Cardinale Giovanni Vitelleschi che, nel 1436, distrusse in parte il borgo.

Ci volle circa un secolo per ricostruirlo. Oggi conserva la Chiesa di San Michele Arcangelo e il Santuario della Madonna della Valle, del XVIII secolo, con il dipinto rupestre della Vergine.

Nel centro storico risalta l’Arco Alchemico, un portale con splendidi bassorilievi, scolpito in pietra calcarea, caratterizzato da fregi, simboli e iscrizioni di natura alchemica, mitologica e sacrale.

In località Grotte San Nicola si trovano i resti della Villa del senatore romano Quinto Assio, oggi sito archeologico.

Il Faggio di San Francesco

Da vedere la Sorgente di Santa Susanna, monumento naturale dal 1977, e il Faggio di San Francesco, importante testimonianza del passaggio del Santo nel borgo. Poco distante dal faggio la Chiesetta di San Francesco al Cepparo, su un altopiano a 1.090 metri di altezza.

Presepe Subacqueo nelle Sorgenti di Santa Susanna a Rivodutri - Facebook @plrivodutri

Presepe Subacqueo nelle Sorgenti di Santa Susanna a Rivodutri – Facebook @plrivodutri

Qui, nella Valle Santa Reatina, si nasconde una Natività negli abissi, il Presepe Subacqueo della Sorgente di Santa Susanna di Rivodutri. Il fatto di essere l’unico Presepe Subacqueo allestito all’interno di una sorgente, monumento naturale della Regione Lazio, lo rende un unicum nel Centro Italia. La scena della Natività è realizzata con statue di vetroresina, alte circa 1,5 metri e collocate a 4 metri di profondità, nelle limpide acque.  L’illuminazione dei fari in questa cornice ambientale insolita permette la visione notturna, regalando forti emozioni.

Fra le curiosità di Rivodutri troviamo la maschera di carnevale tipica, detta lo Zanno, tra le prime maschere carnevalesche del reatino, con cui si metteva in scena la Moresca, antica rappresentazione della lotta tra il bene e il male.

Piatti tipici sono gli stringozzi al sugo di carne e la pizza fritta accompagnata al pecorino locale. Tra i dolci il serpentone di Natale preparato con nocciole, noci, mandorle e fichi secchi.

A febbraio si svolge la festa del locale olio extra vergine d’oliva e ad agosto si organizza la sagra della trota biologica e del gambero con un trionfo di piatti a base di pesce come la carpa al sesamo.

 

 

Social share
INFO UTILI
distanza da Roma 96 km
da non perdere Sorgente Santa Susanna
sito web Comune di Rivodutri

SCOPRI ANCHE

Viticuso

Viticuso è il comune più orientale del Lazio. Chiuso tra le cime dei...

Isola del Liri

Isola del Liri è un gioiello della Ciociaria da visitare almeno una...

Frosinone

Stretta tra i monti Ernici e i monti Lepini, Frosinone domina da un...

Borgorose

Piccolo borgo situato a un'altitudine di circa 700 m circondato dai...