La parola “museo” fa sussultare i bambini soprattutto a settembre, quando inizia la scuola! Ne abbiamo scelti 3 molto speciali, 3 “Paesi dei Balocchi” nel Lazio che sanno stupire i piccoli e far tornare bambini i grandi.

ZAGAROLO RM Museo del Giocattolo Pinocchio museogiocattolo.it

www.museogiocattolo.it

Non tutti sanno che nel Palazzo Rospigliosi a Zagarolo c’è il Museo del Giocattolo. È tra i più grandi musei del genere in Italia e in Europa con le sue 17 sale su 1000 mq dove si racconta l’evoluzione dei giochi dalla metà del 1800 ai giorni nostri.

ZAGAROLO RM Museo del Giocattolo automobile sportiva museogiocattolo.it

www.museogiocattolo.it

Qui si rivela la storia del giocattolo in Italia scrutando quasi 1000 articoli prodotti in Europa e in America con marchi prestigiosi come Lehmann, Märklin, Hornby, Ingap, Bing, Lenci, Furga, Shuco, Tippco. Dalle bambole di pezza e di plastica con minuscoli servizi da tè in porcellana fino ai giochi multimediali passando per teatrini di burattini e marionette, automobiline e modellini di navi, è un viaggio fantastico alla scoperta dei pezzi rari custoditi e donati da collezionisti come Fritz e Lisa Billig, Marzia Peretz, Nella Crestetto Oppo, Luisa Dellanzo, Marina Caprari e Sabrina Alfonsi.

ZAGAROLO RM Museo del Giocattolo Sala Harry Potter museogiocattolo.it

www.museogiocattolo.it

Siamo in un museo demoantropologico che mette in evidenza il rapporto tra il gioco e la realtà sociale e culturale lungo le aree tematiche del percorso espositivo. I giocattoli sono spiegati nelle caratteristiche tecniche, meccaniche e costruttive attraverso attività didattiche e di laboratorio che permettono ai bambini di creare i giochi, trasformando il sogno in realtà. Seminari, mostre tematiche temporanee e spettacoli coinvolgono anche i più grandi, stimolando fantasia e creatività.

LATINA PIANA DELLE ORME 1 Ig @piana_delle_orme

Ig @piana_delle_orme

A Piana delle Orme a Latina, nel Padiglione del Giocattolo d’Epoca rivivere il passato è divertente anche nelle pagine di storia più dolorose.
Piana delle Orme è un complesso museale storico – etnologico su oltre 30 mila mq che fa rivivere 50 anni di storia italiana del 1900. È un parco tematico suddiviso in 15 padiglioni che racconta le tradizioni e la cultura della civiltà contadina, la bonifica delle Paludi Pontine e la Seconda Guerra Mondiale. È un vero e proprio tuffo nel passato tra i veicoli, i mezzi della grande industrializzazione, gli edifici e i personaggi fedelmente ricostruiti in scala 1:1.

LATINA PIANA DELLE ORME pad Giocattolo d'Epoca bambole Ig @piana_delle_orme

Ig @piana_delle_orme

Ci sono due percorsi: Bellico e Agricolo. Tra i padiglioni del Percorso Agricolo c’è quello dedicato ai giocattoli d’epoca. Questo scrigno magico custodisce giochi di marchi noti come Ingap, Marcheselli, Heinrichsen, Corgi, Solido, Dinky Toys, Lima, Märklin, Schuco, Gama, Rivarossi, Xiloplasto, Figir, Chialù, Elastolin, Lineol, Nardi e Rovello.

LATINA PIANA DELLE ORME pad Giocattolo d'Epoca pompieri Ig @piana_delle_orme

Ig @piana_delle_orme

Nato dal meticoloso collezionismo in voga in Italia dagli anni 70, in questo racconto fantastico incontrerete dai soldatini di piombo, latta e pasta ai cow boy e sioux passando per automobiline e motociclette, ruspe e gru, mezzi bellici, della polizia e dei pompieri fino alle navi e i sommergibili, le locomotive a vapore e i trenini elettrici, gli aerei, gli elicotteri e persino le astronavi. E poi ancora pistole e fucili, robot e giochi tecnologici accanto a deliziosi arredi delle case delle bambole e animali in legno e latta costruiti tra l’inizio del Novecento e gli anni 60.

ROMA Mostra Permanente - le Carrozze d’Epoca 2 FB @lecarrozzedepoca.museo

FB @lecarrozzedepoca.museo

Se poi amate sentirvi delle vere Principesse, il posto giusto per voi è la Mostra Permanente – le Carrozze d’Epoca a Roma dove scoprirete il mondo dei trasporti prima dell’invenzione del motore a scoppio.
In questo museo resterete a bocca aperta passeggiando tra gli oltre 300 veicoli delle più svariate provenienze ed epoche, da quelle greco-romane a quelle della Belle Époque: calessi, slitte, risciò, carovane, omnibus, antichi carri bellici, agricoli e dei pompieri.

ROMA Mostra Permanente - le Carrozze d’Epoca carrozzella di Anna Magnani FB @lecarrozzedepoca.museo

FB @lecarrozzedepoca.museo

E non solo. Nei 3000 mq di esposizione vedrete le bighe originali utilizzate nei film “Ben Hur” e “Il Gladiatore”, un carro con il cannone del periodo napoleonico apparso anche nel film “Il Barone di Manchausen”, e la diligenza in “Ombre Rosse”. E poi la carrozzella di Anna Magnani e persino la Berlina della principessa Sissi.
L’arredamento arricchisce l’atmosfera con elementi a tema: selle e gualdrappe, quadri a tema e modelli di carrozze, porcellane, corazze e elmi, armi, antichi attrezzi agricoli e giocattoli d’epoca.

Il nostro piccolo tour nei Paesi dei Balocchi vi ha fatto tornare bambini o siete diventati asini come Pinocchio e Lucignolo?

ROMA Mostra Permanente - le Carrozze d’Epoca carrozzone di Pinocchio FB @lecarrozzedepoca.museo

FB @lecarrozzedepoca.museo

Per maggiori informazioni:
Museo del Giocattolo a Zagarolo
Piana delle Orme a Latina
Mostra Permanente – le Carrozze d’Epoca a Roma

INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Conosci Piazza di Spagna a Roma?

Turista o romano, avrai risposto “Certo!”. Ma noi ti sveliamo due punti molto poco noti di Piazza di Spagna nel grande sito Patrimonio Mondiale dell’Unesco della Città Eterna. Forse tutti sanno che Piazza di Spagna deve il suo nome all’Ambasciata di Spagna presso la...

A tutto golf nel Lazio…

Dal primo lancio alla pallina fino in buca con il minor numero di colpi possibile! Il gioco del golf è sempre più diffuso e in Italia sta appassionando migliaia di persone.

Sul Monte Terminillo alla conquista del Sistema Solare con le ebike

In un week end al Monte Terminillo con tutta la famiglia, incluso il barboncino bianco Eddy, siamo riusciti a mettere insieme uno dei nostri sport preferiti e la passione per l’astronomia. Sembra strano ma di certo non impossibile… Viaggiare nell’universo, “saltando”...

Una passeggiata lungo il Tevere

Per godere degli ultimi sprazzi dell’estate romana basta concedersi una passeggiata oppure una pedalata in bicicletta lungo il fiume Tevere, imbrigliato dagli alti muraglioni costruiti alla fine del XIX secolo e soffermarsi a guardare affascinati i tanti ponti che...

Alla scoperta dell’Isola Bisentina

Mi piace pensare a Martino IV, come ad un papa goloso sì delle anguille marinate, tant’è che fu collocato da Dante Alighieri nel suo Purgatorio «…purga per digiuno le anguille di Bolsena e la vernaccia…», ma anche profondo conoscitore ed estimatore del luogo che le...

“Ho visto un posto che mi piace, si chiama Monte Gorzano”

Con le parole di una famosa canzone vogliamo raccontarvi la nostra escursione sulla montagna più alta del Lazio, il Monte Gorzano 2458 mt s.l.m.. Partiti di buon mattino, ci dirigiamo verso Amatrice, ridente località bagnata dal fiume Tronto e circondata da oltre...

Immersi nella natura, alla scoperta dei monti Prenestini

C’è un territorio capace di sorprendere con itinerari suggestivi e talvolta selvaggi, immersi in luoghi tutti da scoprire: i monti Prenestini. Lontano dal caldo e dai rumori della vita cittadina Guadagnolo, il centro abitato più alto del Lazio, sorge in cima...

Gaeta, un luogo indimenticabile

Gaeta con il suo golfo, simbolo della Riviera di Ulisse, è un luogo indimenticabile per vivere un’emozione unica, irrepetibile e fuggire dall’afa cittadina. Partiti di buon mattino ci dirigiamo con l’auto nella città delle cento chiese, le cui origini si perdono nella...

Rocca di Cave, tra scogliera corallina, dinosauri e cosmo

Nel grazioso borgo arroccato di Rocca di Cave è possibile vivere un emozionante escursione, un tuffo nel passato che permetterà di scoprire la millenaria storia del territorio. Nel 2016 proprio in questi luoghi, sui Monti Prenestini, è stato ritrovato il dinosauro,...

Le meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel Sant’Elia

Conoscete l’Alta Tuscia? Oggi vi portiamo da Nepi a Castel Sant’Elia alla scoperta di alcune meraviglie che non ti aspetti, nascoste in pochi chilometri. Siamo a Nepi, uno dei punti di accesso all’antica Etruria affacciato da uno sperone di tufo, una peculiarità...