7 posti “al bacio” nel Lazio per San Valentino

Fra i rumori della folla ce ne stiamo noi due felici di essere insieme, parlando poco, forse nemmeno una parola

Così scrisse Walt Whitman. Un pensiero stupendo ma dove si può stare soli soletti a San Valentino nel Lazio? Ecco 7 posti “al bacio” riservati solo a voi e al vostro Amore!

Fontana degli Innamorati a Fontana di Trevi - foto da Instagram @fmlupi_90

Fontana degli Innamorati – Instagram @fmlupi_90

Iniziamo da Roma. Tra i tanti che parlano d’amore, abbiamo scelto la Fontana di Trevi dove si cela la Fontana degli Innamorati. Si narra che le fanciulle romane s’incontrassero qui con i fidanzati la sera prima della partenza per il servizio militare. Come giuramento di fedeltà, bevevano dallo stesso bicchiere, rigorosamente nuovo, e poi lo rompevano. È una fonte magica! Nella versione moderna, potete bere dalle cannelle nello stesso istante e l’amore eterno è comunque assicurato!

Arco dei Banchi - foto da Instagram @laziovagando

Arco dei Banchi – Instagram @laziovagando

Vi sembra troppo affollato? Ecco un posto tutto per voi, l’Arco dei Banchi. Siamo vicino alla basilica di San Pietro, in un passaggio che collega a via del Banco di Santo Spirito. Incredibile a dirsi, fu la più grande banca della Roma rinascimentale. Non è dunque un luogo romantico per natura ma l’atmosfera è magica! Una piccola edicola con la Madonna s’illumina nel blu d’un cielo stellato e un’iscrizione ricorda l’alluvione del 1277, la più antica della storia di Roma.

Obbligo di baciarsi a Isola del Liri - Instagram @giorgianoce_98

Obbligo di baciarsi a Isola del Liri – Instagram @giorgianoce_98

Non siete ancora riusciti a baciarvi? E allora spostiamoci in Ciociaria, a Isola del Liri. Qui non potete sbagliare, c’è l’Obbligo di Baciarsi! È un’isola, lo porta scritto nel nome, una lingua di terra tra i due bracci del Liri. Il castello Boncompagni Viscogliosi obbliga il Liri a formare due rami che si srotolano in due cascate in pieno centro storico: la Cascata Grande e la Cascata del Valcatoio. L’irrefrenabile potenza dell’acqua scroscia per 27 metri mentre gioca a rincorrersi con la luce. Come ci si può esimere da uno schiocco in un luogo così poetico?

Panchina del Bacio a Civita di Bagnoregio - Instagram @thekindcreative_

Panchina del Bacio a Civita di Bagnoregio – Instagram @thekindcreative_

Volete stare comodi a sussurrarvi dolci parole d’amore? Sedetevi sulla Panchina del Bacio a Civita di Bagnoregio! L’affaccio mozzafiato sulla Valle dei Calanchi vi farà superare la timidezza: siete nel piccolo Giardino del Poeta!

cartello #baciamiasperlonga - Instagram @katiu_rigo

cartello #baciamiasperlonga – Instagram @katiu_rigo

Cosa c’è di più romantico d’un bacio “nel blu dipinto di blu”? E allora ditelo al vostro partner, #BaciamiaSperlonga! E poi usate questo hashtag sui social per i vostri scatti a San Valentino dai punti più panoramici a Sperlonga. I cartelli stradali di “obbligo di baciarsi!” sono tanti, andate a scovarli sul belvedere Monte Circeo, sul belvedere Grotta di Tiberio, sul belvedere del Ridosso, a piazza Fontana e a Torre Truglia. Riuscite a resistere a questa tentazione di baciarvi sulla Riviera di Ulisse?

Terrazza degli Innamorati a Nemi - Instagram @nemi_italy

Terrazza degli Innamorati a Nemi – Instagram @nemi_italy

Amore, Cuore… lago di Nemi! Affacciatevi dalla Terrazza degli Innamorati e lasciatevi rapire dalle storie d’amore al sapor di fragolina di bosco nel Parco dei Castelli Romani.

Instagram @silby_rufderfreiheit

Instagram @silby_rufderfreiheit

L’amore mitologico tra Diana e Virbio è custodito nel bosco sacro a Diana, Nemus Dianae, che dà il nome al lago. Sulle sue rive sorgono le rovine di un tempio dedicato alla dea della caccia che dall’alto si specchia nell’azzurrità.

Instagram @pierp.rossi

Instagram @pierp.rossi

E se già siete riusciti a “a faje di de si”, Labro è la location perfetta per la serenata pre-matrimoniale. Siete in Sabina, nella Città della Pietra custodita sotto uno dei Cieli più Belli d’Italia! Lasciatevi avvolgere dall’atmosfera surreale di questo minuscolo borgo affacciato sul lago di Piediluco.

Noi la nostra parte l’abbiamo fatta, a voi rimane l’Amore. Buon San Valentino!

 

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

100 sfumature di un secolo di Garbatella

I cento anni della Garbatella hanno disegnato superbe rughe nell’anima eclettica d’un quartiere strabordante di storia e arte, di tradizioni e romanità.

Il Carnevale goloso del Lazio

Nel periodo più colorato, allegro e divertente dell’anno, trasportati dalla leggerezza del carnevale scopriamo i ghiotti dolci della tradizione del Lazio.

Nel Lazio tra i 4 Carnevali Storici d’Italia

Tra i 48 Carnevali Storici italiani selezionati dal Ministero della Cultura, 4 sono nel Lazio. Scopriamo e viviamo i 4 borghi ospiti in Ciociaria e Tuscia.

Quando Mozart suonò a Civita Castellana

Il ricordo della visita di Mozart a Civita Castellana durante un viaggio in Italia. Nel Duomo di S.Maria Maggiore durante la Messa suonò lo straordinario organo

Silent Walking nel Lazio tra le Big Bench

Sentitevi minuscoli e meravigliatevi sulle 9 Panchine Giganti nel Lazio. Il silent walking è forse il modo migliore, una passeggiata solitaria e silenziosa.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!

Il pastorello di Vitorchiano che salvò Roma

I Musei Capitolini ospitano Lo Spinario, la statua raffigurante Marzio, pastorello di Vitorchiano seduto su una roccia intento a togliersi una spina dal piede.

Luoghi nel Lazio della Seconda Guerra Mondiale

Viaggiamo nel tempo alla scoperta dei luoghi della Seconda Guerra Mondiale nel Lazio, lentamente i borghi e la natura vi racconteranno le emozioni del tempo.

La Giornata della Memoria in 5 luoghi nel Lazio

Esistono luoghi-testimonianza nel Lazio che raccontano il senso della Giornata della Memoria. Eccone alcuni per celebrare il 27 gennaio, per non dimenticare.