Sermoneta sorge su una collina dei Monti Lepini, in posizione dominante sulla Pianura Pontina, circondata da oliveti, castagneti e faggeti.

Sermoneta è il centro medioevale più integro e forse più suggestivo dei comuni Lepini, con una struttura urbana perfettamente conservata e tutta raccolta all’interno della cinta murarie fatta di stradine, vicoli e piazzette.

Tra i monumenti, meritano una visita approfondita la Collegiata di S. Maria, la Chiesa di  Giuseppe o della Immacolata Concezione, la ex-sinagoga, la Chiesa dell’Annunziata, la Loggia dei Mercanti (antica sede comunale), il Convento di S. Francesco con il famoso leccio di oltre 500 anni, e il Belvedere, vera e propria terrazza panoramica da cui ammirare la Pianura Pontina.

Ma l’emblema del paese è senz’altro il magnifico Castello Caetani costruito nel XIII secolo in posizione sovrastante il centro abitato e restaurato ad opera di Gelasio Caetani sul finire del XIX secolo. Il Castello, di proprietà della Fondazione Roffredo Caetani, così come del vicino Giardino di Ninfa, ospita ogni anno importanti rassegne nazionali e internazionali quali il Festival Pontino di Musica da Camera e i Corsi di formazione e perfezionamento musicale.

 

Una grande novità del 2019 è stata l’apertura al pubblico delle prigioni del Castello Caetani caratterizzate da un corpus di circa 150 incisioni graffite, incise o dipinte, che coprono il periodo che va dal XVI al XX secolo. Sono visitabili anche le cucine dei soldati, le prigioni della Base del Maschio, che presentano graffiti settecenteschi realizzati dai soldati delle truppe napoleoniche durante l’occupazione del Castello. Da ammirare nelle Prigioni del Belvedere “l’Impiccatoia” o stanza delle esamine dove è disegnata una sirena bicaudata.

Imperdibile la splendida Abbazia di Valvisciolo, uno dei primissimi esempi di gotico-cistercense d’Italia.

Castello Caetani a Sermoneta

Castello Caetani

Tra gli eventi da non perdere, la suggestiva Rievocazione della Battaglia di Lepanto che si svolge per le vie del paese in costumi d’epoca e la tradizionale e rinomata Sagra della polenta.

Da non perdere un’escursione in canoa lungo il fiume Cavata, immersi nella natura, seguendo un percorso che permette di accedere e bagnarsi nelle sorgenti del fiume e di raggiungere antichi manufatti di grande interesse storico, culturale e religioso.

Ogni anno a luglio si  il Festival Pontino di Musica – Incontri Internazionali con la Musica Contemporanea, con l’organizzazione della Fondazione Internazionale Campus di Musica di Latina.

Il paese è stato insignito della Certificazione di Bandiera Arancione FAI e si trova sulla Direttrice Appia Pedemontana della Via Francigena del Sud.

INFO UTILI
distanza da Roma 83,6 km
da non perdere Castello Caetani
sito web Comune di Sermoneta

SCOPRI ANCHE

C’era una volta il Borgo di Farfa e le sue botteghe

Nel cuore dell'antica terra Sabina, ai piedi del Monte Acuziano, in...

Picinisco la nuova Bandiera Arancione tutta da scoprire

Adagiato sul monte Meta, nel versante laziale del Parco Nazionale...

Pico

Il borgo di Pico è in provincia di Frosinone sul versante...

Varco Sabino

Varco Sabino, a circa 95 km da Roma, sorge su un colle a circa 750...