Nemi è il luogo delle famose fragoline, di antiche leggende, delle navi romane per quasi 2000 anni sui fondali del lago di Nemi. Oltre ad essere dal 2023 tra i Borghi più Belli d’Italia, a testimonianza della sua ricchezza storica, artistica e culturale, Nemi ha ottenuto anche la Bandiera Arancione, il prestigioso vessillo riconosciuto dal Touring Club Italiano.

Lago di Nemi

È affacciata sulle sponde del suo incantevole piccolo specchio d’acqua. Il Lacus Nemorensis, quieto e selvaggio, è circondato da canneti e da serre di fragole e occupa con il vicino lago di Castel Gandolfo il fondo dell’antico vulcano Laziale, attivo fino a 30.000 anni fa. Nascosto tra i boschi, il borgo medioevale di Nemi appare come d’incanto con le sue torri, le sue piazzette e un belvedere affacciato sul Lago di Nemi.

Le botteghe artigiane mantengono vive le tradizioni, come il tombolo, antica arte che le sarte di Nemi continuano a insegnare. Nascosto nella ripida rocca che sorregge Nemi, si scorge il Romitorio di San Michele, antica testimonianza di vita e arte cristiana.

Nemi

Nemi

Imperdibile una visita al Castello Ruspoli del X secolo, il più antico Castello della zona. Travolgenti anche il Tempio di Diana Nemorensis, l’Emissario, la Villa di Cesare e il Museo delle Navi Romane.

Fragoline di bosco

Nemi è famosissima per le fragoline di bosco. Quanti sanno che nell’antica Roma per tradizione si mangiavano le fragole nelle feste in onore di Adone? Alla sua morte Venere pianse molte lacrime, che, giunte sulla terra, si trasformarono in piccoli cuori rossi: le fragole. Le fragole e fragoline di bosco nascono spontaneamente nei boschi grazie a un clima e un terreno ideali. Sono utilizzate per preparare dolci e il Fragolino. È un liquore di antica tradizione, frutto del paziente lavoro di infusione e affinamento.

Non mancate alla Sagra delle Fragole e Mostra dei Fiori, nel primo fine settimana di giugno. Nel 2024 si svolge domenica 2 giugno. Nemi fa parte anche dell’Associazione nazionale Città del Vino, una meta per degustatori del buon vino e dell’enogastronomia. Imperdibile Borgo di Vino a settembre, l’evento itinerante tra le eccellenze enogastronomiche italiane.

Tra le prelibatezze della tradizione culinaria nemese, assaggiate le fettuccine ai funghi porcini o con sugo di cacciagione, il baccalà in guazzetto e la coratella dell’abbacchio con fave.

Nemi è nel Parco dei Castelli Romani da visitare con escursioni, trekking e mountain biking.

 

Social share
INFO UTILI
dist. da Roma 32 km
da non perdere Castello Ruspoli
sito web Comune di Nemi

SCOPRI ANCHE

Cave

La piccola Città di Cave è a quota 900 metri, immersa tra i...

Orvinio

Orvinio è uno dei Borghi più Belli d’Italia, una tavolozza di colori...

Boville Ernica

Boville Ernica è una città d’arte in Ciociaria, uno dei Borghi più...

Affile

Affile è situato su una collina di tufo a 684 metri sul livello del...