Trevi nel Lazio sorge intorno all’antica Rocca, vera fortezza strategica sull’alta valle del fiume Aniene. Trevi nel Lazio è sul Cammino di San Benedetto. Il Monastero femminile benedettino è uno dei dodici esistenti nella valle dell’Aniene, dove nel VI secolo si rifugiò San Benedetto.

Arco di Trevi

L’antico nome romano è Treba Augusta ma le sue origini sono molto più antiche. Fu abitato dagli Equi, antica popolazione con cultura e tradizioni proprie. Dopo la guerra con Roma, Trevi diviene colonia romana. Tra i monumenti più antichi spicca l’Arco di Trevi. Una passeggiata di un’ora fino al confine con Guarcino e scoverete questo antico acquedotto romano immerso nella natura. Fu costruito tra le faggete degli Altipiani di Arcinazzo tra il III e il II secolo a.C. per separare le terre degli Equi da quelle degli Ernici.

Altipiani di Arcinazzo

Altipiani di Arcinazzo

Gli Altipiani di Arcinazzo, sono a circa 900 m di altitudine, coperti di boschi e ricchi di sorprese. Nella zona degli Altipiani di Arcinazzo gli scavi hanno riportato alla luce la struttura della Villa di Traiano. Resti di mosaici sono stati rinvenuti anche nel centro storico di Trevi nel Lazio.

Cascata di Comunacque

E poi c’è la Cascata di Trevi a Comunacque, spumeggiante nel verde dei monti Simbruini. Siamo tra alte pareti rocciose, succulente prede degli appassionati di free climbing, e boschi carichi di fragoline, mirtilli, lamponi e funghi. Il “Re della Foresta” è l’Aniene, un acquerello di vibranti emozioni che sfumano dal verde all’azzurro, travolte dal bianco fragore della Cascata di Trevi.

Trevi nel Lazio

Due passi nel borgo di Trevi nel Lazio ed esplode l’antichità del Castello Caetani. Forse sorto nell’anno Mille, nel 1200 passò dalle mani dei Papi a quelle della famiglia de Rubeis, per poi raggiungere quelle di Pietro Caetani. La famiglia Caetani gli fece vivere il suo massimo splendore fino alla fine del 1400, quando tornò a essere proprietà della Chiesa. Alla fine del 1700, le case si addossarono al Castello fino a inglobarne una parte. Nel 1900 fu trascurato fino al lungo restauro iniziato nel 1984. Oggi il Castello Caetani è visitabile.

Trevi nel Lazio è un borgo Bandiera Arancione, prestigioso riconoscimento assegnato dal Touring Club Italiano per la qualità dello sviluppo turistico-ambientale.

 

Social share
INFO UTILI
distanza da Roma 86km
da non perdere Castello Caetani
sito web Comune di Trevi nel Lazio

SCOPRI ANCHE

Cave

La piccola Città di Cave è a quota 900 metri, immersa tra i...

Orvinio

Orvinio è uno dei Borghi più Belli d’Italia, una tavolozza di colori...

Boville Ernica

Boville Ernica è una città d’arte in Ciociaria, uno dei Borghi più...

Affile

Affile è situato su una collina di tufo a 684 metri sul livello del...