Tra amici o in intimità, con la tovaglia “buona” o per un buffet informale, la tavola per la festa dell’ultimo dell’anno è bella e di buon auspicio solo se imbandita con cibo buono e genuino. E allora, cosa c’è di meglio per un Cenone di Capodanno indimenticabile, che preparare un menù ricco e saporito con i prodotti tipici del Lazio?

Ecco qui alcune idee per offrire piatti della tradizione che faranno fare un figurone con amici e parenti.

Peperone di Pontecorvo Dop dalla inconfondibile forma a cornetto

Peperone di Pontecorvo Dop dalla inconfondibile forma a cornetto

Involtini di prugne secche, pancetta e peperoni cornetto di Pontecorvo. Caldi e croccanti… stuzzicano e ingannano l’attesa!

Polpette di broccoli di Anguillara Sabazia, ricotta e zafferano della Sabina impanati e fritti. Un antipasto completo e ricco di sapore.

Strengozze di Cantalice

Strengozze di Cantalice

Lasagna rossa con spolverata di Pecorino di Picinisco DOP e Strengozze di Cantalice fatte con acqua, farina, pomodoro e aglio. Sapori antichi che sapranno riscaldare il cuore di tutti.

Il prelibato Coregone che vive nella acque dolci di Bolsena

Il prelibato Coregone che vive nella acque dolci di Bolsena

Dalla Ciociaria, alla Sabina il tour gastronomico dell’ultimo giorno dell’anno prosegue in Tuscia. Lattarini fritti, mangiati interi con tutte le spine, una ghiottoneria. Il pesce più diffuso è però il Coregone, da alcuni chiamato anche “spigola di lago” per la bontà delle sue carni, è servito arrostito al forno, come nella preparazione detta “alla bolsenese”, oppure alla brace o semplicemente bollito con l’aggiunta di salse di vario tipo, tra le quali primeggia quella detta “martana”, dal nome della cittadina che si affaccia sul lago.

La frutta natalizia per eccellenza è il melograno con i suoi grani rossi, un po’ acri ma gustosi, sono l’ideale per il dopo cena! Molto squisiti i melograni di Montelibretti!

Tozzetti alle nocciole della Tuscia

Tozzetti alle nocciole della Tuscia

Concludiamo con gusto! Ecco le Crespelle di Maenza, preparate in particolar modo in occasione del Capodanno e della festa della Befana, sono delle buonissime frittelle ricoperte di zucchero dalla forma allungata. L’impasto è quello lievitato del pane che viene aromatizzato con cannella e scorza di limone, a cui si aggiungono uvetta e pinoli.

Panettone con i marroni della Tuscia

Panettone con i marroni della Tuscia

Le note dolci possono essere arricchite di tanti altri assaggi e sapori. Tra questi non possono mancare i deliziosi dolcetti tipici del Lazio a base di nocciole, noci e miele, e il panettone artigianale preparato con i marroni dei monti Cimini.

Il cotechino servito con le lenticchie del Lazio

Il cotechino servito con le lenticchie del Lazio

Allo scoccare della mezzanotte il cotechino sigilla il tutto, meglio ancora se servito su un letto di lenticchie. Che siano quelle di Rascino, piccole e marroni con sfumature tendenti al rosso, o di Onano, tonde e saporitissime, o di Ventotene, piccoline e resistenti alla cottura, l’imbarazzo è solo nella scelta ma l’eccellenza è assicurata.

Buon appetito e buon anno nuovo!

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

Meraviglie da scoprire tra Nepi e Castel S.Elia

Da Nepi, alle cascate naturali, alla Basilica di Sant’Elia gioiello in stile romanico, l’itinerario in questo angolo dell’alta Tuscia è pieno di meraviglie.

Seguendo l’eco del Liri in 4 borghi ciociari

L’acqua caratterizza la Ciociaria. Seguiamo l’eco del Liri nei 4 borghi che portano il suo nome: Castelliri, Fontana Liri, San Giorgio a Liri, Isola del Liri.

Leonessa, un borgo per tutte le stagioni

Trekking, mountain bike, downhill, Leonessa è un vero regno dell’outdoor, amato da ciclisti e motociclisti sia d’estate che d’inverno. Da non perdere le sagre.

100 sfumature di un secolo di Garbatella

I cento anni della Garbatella hanno disegnato superbe rughe nell’anima eclettica d’un quartiere strabordante di storia e arte, di tradizioni e romanità.

7 posti “al bacio” nel Lazio per San Valentino

Dove si può stare soli soletti a San Valentino nel Lazio? Ecco 7 posti “al bacio” riservati solo a voi e al vostro Amore! Buon San Valentino.

Il Carnevale goloso del Lazio

Nel periodo più colorato, allegro e divertente dell’anno, trasportati dalla leggerezza del carnevale scopriamo i ghiotti dolci della tradizione del Lazio.

Nel Lazio tra i 4 Carnevali Storici d’Italia

Tra i 48 Carnevali Storici italiani selezionati dal Ministero della Cultura, 4 sono nel Lazio. Scopriamo e viviamo i 4 borghi ospiti in Ciociaria e Tuscia.

Quando Mozart suonò a Civita Castellana

Il ricordo della visita di Mozart a Civita Castellana durante un viaggio in Italia. Nel Duomo di S.Maria Maggiore durante la Messa suonò lo straordinario organo

Silent Walking nel Lazio tra le Big Bench

Sentitevi minuscoli e meravigliatevi sulle 9 Panchine Giganti nel Lazio. Il silent walking è forse il modo migliore, una passeggiata solitaria e silenziosa.

Tutti Fritti, 10 street food tipici del Lazio

Ladies and gentlemen, ecco a voi gli streetfood tipici del Lazio, sfiziosi e golosi. Stappate le birre gelate, si mangia con le mani al “Tutti Fritti Party”!