Dalle Panchine Giganti il panorama “si respira”! Nel Lazio se ne incontrano 10 e raggiungerle è facile. Il silent walking è forse il modo migliore, una passeggiata solitaria e silenziosa per poi sedersi sull’agognata Big Bench e ammirare tutti quei dettagli sui quali non ci si era ancora soffermati. Anche quelli della nostra anima.

PIGLIO FR BIG BENCH Fb @annalisa.trivisone

Big Bench n. 154 a Piglio – foto Facebook @annalisa.trivisone

Cosa è il silent walking? È una vecchia buona abitudine. La passeggiata solitaria, in silenzio e all’aria aperta è tornata di moda, con tanto di #silentwalking sui social media. È il desiderio di vivere momenti per stare da soli con se stessi, una richiesta di momenti di “noia”, senza né distrazioni né quella “paura di non essere connessi” tramite smartphone. In realtà, una connessione c’è, con noi stessi. Cosa otteniamo? Benessere, liberazione da stress e ansia.

“Come ritornare bambini riscoprendo il paesaggio”

Questo è lo slogan della Big Bench Community. Il Big Bench Community Project del designer americano Chris Bangle è nato per sostenere le comunità locali, coinvolgendo gli artigiani per la costruzione e collocando le enormi panchine in punti panoramici e accessibili. Ma dove sono le Panchine Giganti nel Lazio?

Big Bench n. 331 a Soriano nel Cimino

Big Bench n. 331 a Soriano nel Cimino

Iniziamo dalla Big Bench 331 a Soriano nel Cimino. È la prima Big Bench nella Tuscia Viterbese e si trova in uno dei posti più panoramici della Faggeta Vetusta del monte Cimino, Patrimonio dell’Unesco. Sedetevi e godetevi la vista mozzafiato sul pittoresco borgo di Soriano nel Cimino, immerso nella natura rigogliosa dove fa capolino il Castello Orsini. Lo sguardo spazia fino agli Appennini, la mente è libera da ogni pensiero, il silenzio è rotto solo dal canto degli uccelli e dal fruscìo delle fronde degli alberi mosse dal vento. Si arriva facilmente dalla SP 62, al Km 3.2, accedendo all’area “Parco Le Vedutelle”. Da qui si scende a piedi nel bosco per circa 150 metri, su un sentiero ben segnalato.

Big Bench n. 246 ad Amatrice

Big Bench n. 246 ad Amatrice

Ad Amatrice la Big Bench 246 è bianca e magenta brillante. Si trova in un frutteto, accoccolata tra filari di mele e grappoli di ciliegie a quota 1000 metri. Da qui si ammira il panorama sui monti della Laga e la Conca Amatriciana. Il percorso per arrivarci è per tutti, con pochi minuti di passeggiata dal parcheggio, costeggiando il meleto. Godetevi questo viaggio nel cuore del Lazio, fermandovi a fare un favoloso pic – nic con i prodotti tipici locali nell’area attrezzata tra i boschi.

Big Bench n. 265 a Sperlonga - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Big Bench n. 265 a Sperlonga – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Dalla montagna al mare, perdiamo lo sguardo nel blu del mare della Riviera di Ulisse dall’alto della Big Bench 265, la grande panchina a Sperlonga. Tutti, dai più piccoli ai più grandi, possono vivere un’emozione unica. Percorrendo l’antica via Flacca, si arriva in cima alla collina che domina l’Area Archeologica della Villa di Tiberio e le spiagge. È qui questa opera “fuori scala”, blu come il mar Tirreno, ecosostenibile e realizzata da artigiani locali. Da qui si dipanano i sentieri nel Parco della Riviera di Ulisse. I panorami sono mozzafiato e spaziano dal golfo di Gaeta fino alle isole Pontine e le Flegree.
E quando nel cielo blu iniziano a scintillare le stelle, brindiamo alla vita con le bollicine del Moscato di Terracina, degustando le specialità di mare di Sperlonga, immersi in un mondo incantato.

PIGLIO FR BIG BENCH Fb @bigbenchpiglio154

Big Bench n. 154 a Piglio – foto Facebook @bigbenchpiglio154

Raggiungiamo la Ciociaria, dove incontriamo ben 3 Panchine Giganti! Iniziamo dalla Big Bench 154 a Piglio, la prima panchina gigante del centro Italia sui monti Ernici. È una sosta rigenerante dopo un’escursione in bicicletta lungo la pista ciclabile, realizzata dove un tempo passava una vecchia ferrovia. Seduti sull’enorme panchina si ha l’impressione di dominare la valle sottostante, mentre si osserva il monte Scalambra con i suoi punti di decollo per gli appassionati del parapendio.

Big Bench n. 261 a Pontecorvo - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Big Bench n. 261 a Pontecorvo – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Spostiamoci nella Valle del Liri per sederci comodamente sulla Big Bench 261 a Pontecorvo. Posta in splendida posizione all’interno del Parco Monte Menola, questa panchina è un posto in prima fila per ammirare tutta la magnificenza dell’abbazia di Montecassino. Lo sguardo spazia sulla bassa valle del Liri, sul cassinate e su tutto il Lazio del Sud. I bambini si divertiranno un mondo nell’area pic nic tutt’intorno, attrezzata con i giochi. Siamo in un luogo storico per la raccolta della “stramma”, graminacea tipica di questo territorio.

Big Bench 328 con panorama di Fiuggi

Big Bench 328 con panorama di Fiuggi

Rimaniamo in Ciociaria e arriviamo a Fiuggi per “arrampicarci” sulla Big Bench 328. Saliamo sul Monte Cesino, un punto molto panoramico circondato da ginestre. Qui si staglia la Panchina Gigante di colore bianco e giallo. Ci si sente piccoli e cambia la prospettiva sul mondo. Siamo al cospetto di un panorama che racchiude il borgo antico di Fiuggi fino al lago di Canterno.

Big Bench n. 289 a Lariano - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Big Bench n. 289 a Lariano – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

È tempo di muoversi verso la provincia di Roma per sentire i racconti delle sue Panchine Giganti. Iniziamo dalla Big Bench 289 a Lariano, in località colle Magisterna. Dopo una passeggiata, immersi tra uliveti e frutteti, all’ingresso del bosco si trova la piazzola con la Panchina color giallo-verde. È circondata da piccole sculture lignee che rappresentano i funghi, simbolo di Lariano. Siamo all’interno del Parco dei Castelli Romani. Da qui si gode di una panoramica sulla Pianura Pontina e i Monti Lepini, passando per il litorale di Anzio e Nettuno.

Big Bench 304 a Castel San Pietro Romano - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Big Bench n. 304 a Castel San Pietro Romano – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Eccoci giunti alla Big Bench 304 a Castel San Pietro Romano. Siamo in uno dei punti più belli e panoramici sul Monte Ginestro, poco distanti dal monumento naturale Valle delle Cannucceta. Anche il percorso che conduce a questa Big Bench color castagno è entusiasmante, si snoda tra bellezze naturali e location cinematografiche.

Big Bench n. 291 a Tolfa - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Big Bench n. 291 a Tolfa – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Raggiungiamo la Big Bench 291Tolfa. Si attraversano le strisce arcobaleno in località Macchiosi – Grasceta dei Cavallari, meta di escursionisti e amanti del pic nic. La panchina è immersa nel verde, circondata da maestosi alberi che fanno risaltare il suo intenso color fucsia. Il panorama che si può ammirare apre sulle colline e il borgo di Tolfa con la Rocca.

Big Bench 347 a Campoli Appennino - Foto Facebook @Big Bench 347 Campoli Appennino

Big Bench 347 a Campoli Appennino – Foto Facebook @Big Bench 347 Campoli Appennino

The last but not the least è la Big Bench 347 inaugurata a maggio 2024. Si trova a Campoli Appennino, località San Pancrazio, affacciata sulla Valle con una vista che spazia sui Monti Lepini e Monti Ausoni. Dopo l’incredibile passeggiata fino alla Panchina Gigante, vi consigliamo di raggiungere l’Infopoint dell’Associazione PercOrsoturistico di Campoli Appennino. Oltre al timbro sul vostro Passaporto BBCP, avrete l’occasione di farvi accompagnare a visitare gli orsi Piero e Leone che vivono felici nell’Area Faunistica dell’Orso Bruno di Campoli Appennino, gioiello naturale di 15 ettari interamente compreso nella dolina carsica ai margini del borgo.

“Rivivere lo stupore di un tempo quando si osserva qualcosa di semplice ma meraviglioso”

Regalatevi una giornata con voi stessi nel Lazio insolito. Sentitevi minuscoli e meravigliatevi.

passaporti Big Bench - foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

passaporti Big Bench – foto Instagram @bigbenchcommunityprogect

Per non dimenticare questi attimi preziosi, cercate le indicazioni vicino alle Panchine Giganti e fatevi mettere un timbro personalizzato sul Passaporto BBCP. E, irresistibile tentazione, scattate il vostro selfie alla Big Bench, ma solo dopo aver terminato il silent walking!

Social share
INFO UTILI

SCOPRI ANCHE

I segreti sotterranei nei Connutti a Vignanello

Andiamo alla scoperta dei segreti sotterranei nei Connutti di Vignanello, gli straordinari spazi ipogei recuperati e resi fruibili con le visite guidate.

I Pugnaloni, i quadri fioriti di Acquapendente

Nella terza domenica di maggio ad Acquapendente c’è la festa della Madonna del Fiore con la sfilata dei Pugnaloni, enormi quadri di petali di fiori e foglie.

Il Pantheon e i petali rossi alla Pentecoste

Dall’oculus sulla cupola del Pantheon scendono migliaia di petali di rose rosse alla Pentecoste. Il 19 maggio 2024 alle ore 12:00 inizia lo spettacolo.

Un cuore di fragola dolce come la Mamma

Maggio, tempo di fragole alla Festa della Mamma. Tingiamolo di rosso con una passeggiata enogastronomica alla scoperta del cuore di fragola dolce come la Mamma!

Viaggio nel Giardino di Ninfa. Benvenuti in Paradiso

Alberi secolari, fiori variopinti, antiche rovine, giochi d’acqua. Il Giardino di Ninfa è un’opera d’arte vivente, scoprirla è un’esperienza che accende i sensi

Fiori e farfalle per Mamma in 7 posti nel Lazio

Il 12 maggio è la Festa della Mamma! Ecco 7 posti nel Lazio dipinti dalla leggiadria di fiori e farfalle da vivere con la donna più speciale della vita.

4 storie d’Amore soprannaturale nel Lazio

Parliamo d’Amore con la A maiuscola! Passeggiamo nel Lazio in 4 luoghi che raccontano storie d’Amore soprannaturale. Scopriteli con noi. Andateci con chi amate!

Scogliera, dinosauri e cosmo a Rocca di Cave?

A Rocca di Cave esiste un’escursione sulle tracce di un dinosauroper scoprire la storia millenaria del territorio. E la scogliera e il cosmo? Ecco la storia.

Un salto alle Cascate di Monte Gelato

Nella Valle del Treja c’è una meta ideale per ricaricarvi di energia positiva tra i boschi rigogliosi vicino a Mazzano Romano: le Cascate di Monte Gelato.

12 Passeggiate tra 7 fiori in fiore nel Lazio

È tempo di vivere la natura in fiore in 12 passeggiate dalle mille sfumature di colori di 7 fiori in fiore nel Lazio, dalla Primavera fino all’Estate!